ISS Weekly Status Report – 13.2014

ISS, Shuttle ed ATV

Pubblichiamo il nuovo report delle attività svolte dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

13 marzo

SpaceX-3 Launch Delayed
A causa di una contaminazione riscontrata sui separatori in stoffa posti nella sezione esterna non pressurizzata, il lancio del cargo della missione SpaceX-3 è stato posticipato. Il giorno esatto del lancio verrà deciso dai Ground Teams. Gli specialisti stanno ora valutando tutte le opzioni per affrontare il problema della contaminazione.

Environmental Health System (EHS) – Sound Level Meter (SLM) Setup and Operations
Questa mattina il Commander (CDR) Wakata ha predisposto l’SLM per effettuare misurazioni acustiche all’interno della ISS. Questa è una attività di routine effettuata per misurare l’inquinamento acustico delle aree abitabili della Stazione Spaziale Internazionale. I dati verranno successivamente trasferiti ad un Station Support Computer (SSC) per poi essere trasferiti in downlink a Terra per le analisi.

Dragon On Board Training (OBT) Offset Grapple
In preparazione dell’arrivo e dell’attracco del cargo della missione SPX-3, Wakata e l’ingegnere di volo (FE-5) Mastracchio hanno effettuato un addestramento in Cupola seguito da un briefing con i Ground Teams. I membri dell’equipaggio hanno effettuato alcune simulazioni di aggancio ed attracco manovrando il braccio robotico.

Treadmill 2 (T2) 6-Month Inspection
Questa mattina Mastracchio ha completato una attività di manutenzione ordinaria al T2. Ha effettuato la pulizia del pannelli, ha lubrificato i rulli anteriori e posteriori ed ha verificato il serraggio dei bulloni e la funzionalità delle cinture di contenimento.

 

14 marzo

National Geographic “Live from Space” Event
L’equipaggio della ISS parteciperà questa sera e domenica prossima al programma di National Geographic “Live from Space”. Il programma è un live, ovvero due ore di trasmissione televisiva in diretta, in collaborazione con il Johnson Space Center’s Mission Control. L’episodio di stasera, che avrà inizio alle 19:00 CDT, sarà trasmesso in tutto il mondo da National Geographic, mentre il programma di domenica andrà in onda nel Regno Unito su Channel 4. Questo programma sarà caratterizzato da racconti su come si vive nello spazio, descrizione degli esperimenti svolti a bordo della ISS e l’intervista in diretta al Comandante (CDR) Wakata ed all’ingegnere di volo Mastracchio.

Environmental Health System (EHS) Acoustic Dosimeters Data Transfer and Stow
Come prosecuzione dell’attività di ieri, relativa alla misurazione dell’inquinamento acustico nelle zone abitabili della ISS, Mastracchio ha trasferito i dati acquisiti sul Station Support Computer (SSC) per il downlink a Terra per l’analisi. Completato il trasferimento dei dati, Mastracchio ha stivato i dosimetri.

Combustion Integration Rack (CIR) Needle Replacement
Wakata ha sostituito l’ago del CIR che è stato piegato durante una attività gestita dagli specialisti a Terra lo scorso 13 febbraio. Il CIR è attualmente configurato per l’esperimento denominato MDCA FLame Extinguishment Experiment (FLEX)-2, che utilizza piccole gocce di carburante per studiare le caratteristiche della combustione nello spazio. L’esperimento FLEX-2 studia come ed in che modo viene bruciato il combustibile, le condizioni in cui si forma la fuliggine ed il modo in cui una miscela di combustibili evapori prima di bruciare. I risultati di questi esperimenti daranno agli scienziati una migliore comprensione di come gli incendi si comportano nello spazio e fornirà importanti informazioni  che saranno utili per aumentare l’efficienza del carburante nei motori che utilizzano combustibili liquidi. La prossima sessione dell’esperimento FLEX-2 è prevista per la prossima settimana.

Petri-Plant Light Measurement
Wakata ha misurato l’intensità della luce nel rack Deck 1 situato nel US Lab dove verrà effettuato l’esperimento Petri-Plant utilizzando un’applicazione per tablet come esposimetro. I valori iniziali di misurazione della luce forniranno il primo dato di riferimento per la verifica a Terra delle indagini. Petri-Plants sarà consegnato sulla ISS dalla missione SpaceX-3, il cui lancio è previsto non prima del 30 marzo.

 

18 marzo

Reversible Figures (RF)
Il Comandante Wakata ha effettuato la quinta sessione delle sei in programma dell’esperimento Reversible Figures ponendosi in condizione di galleggiamento libero. Questo è un esperimento scientifico dell’ESA progettato per indagare la natura adattiva del sistema neuro-vestibolare nel trattamento delle informazioni relative alla percezione visiva tridimensionale. Un’errata percezione dell’ambiente in microgravità che circonda l’astronauta influisce sulle prestazioni dell’astronauta stesso. Un confronto sarà effettuato con le visualizzazioni eseguite prima, durante e dopo l’esposizione a lungo termine alla microgravità. Si prevede che misurabili differenze percettive potranno fornire una conoscenza  della percezione umana in un ambiente in microgravità rispetto a quello gravitazionale della Terra.

Japan Aerospace Exploration Agency (JAXA) Education Payloads Operations (EPO)
Wakata ha predisposto la videocamera 4K in Cupola per registrare un video educativo che andrà in onda in Giappone nel mese di aprile. Il filmato si prefigge la cattura di viste notturne del Giappone e riprese delle aurore.

Waste and Hygiene Compartment (WHC) Troubleshooting
Ieri l’ingegnere di volo (FE-5) Mastracchio ha scollegato il serbatoio di pre-trattamento dalla pompa dell’acqua e lo ha collegato a nuove tubazioni dopodichè ha eseguito un risciacquo.  L’acqua di risciacquo è stato rilevata a monte della pompa di dosaggio e ciò è indice di un problema alla pompa stessa, quindi Mastracchio ha effettuato con successo la sostituzione della pompa. Il passo successivo, volto alla risoluzione dei problemi connessi alla WHC/Urine Processing Assembly (UPA), è quello di effettuare un trattamento d’urto per eliminare i sospetti di attività microbica nel Wastewater Storage Tank Assembly (WSTA).

Redesigned Potable Water Dispenser (PWD) Rehydration Station R&R
Questa mattina Wakata ha sostituito uno dei componenti della WD Rehydration Station con una versione modificata di Rehydration Station Kit Assembly. Il vecchio apparecchio aveva evidenziato svariati problemi; perdite d’acqua, accumulo di cibo e gli interruttori di attivazione rotti. La nuova unità è una versione semplificata della precedente e non si prevede di riscontrare nuovamente questi problemi.

Remote Power Control Module (RPCM) LAP51A4A_A RPC 18 Trip
Ieri mattina l’RPCM LAP51A4A_A RPC 18 ha evidenziato un funzionamento irregolare. Nel corso della giornata questo è avvenuto una seconda volta non fornendo servizio per circa 2,5 ore. Sono stati effettuati, senza successo, cinque tentativi di chiudere RPC correttamente. Ulteriori tentativi, anche questi infruttiferi, sono stati tentati oggi. I Ground Teams stanno monitorando la situazione e sviluppando le contromisure. Questo RPCM alimenta un Utility Outlet Panel (UOP) che fornisce alimentazione al Laboratory (LAB) Robotics Workstation (RWS) Display ed al Control Panel (DCP), nonché al sistema Portable Computer System (PCS). Il prossimo utilizzo di RWS è previsto per le fasi di cattura ed attracco di Dragon della missione SpaceX-3.

Regenerative Environmental Control and Life Support System (ECLSS) Water Processor Assembly (WPA) Catalytic Reactor Pressurization
Il 24 febbraio la Water Processor Assembly (WPA) ha avuto un guasto a causa di una perdita nel reattore catalitico che è stato successivamente sostituito. Questa mattina Mastracchio ha effettuato una prova di pressione sul reattore guasto nel tentativo di individuare la fonte della perdita, riuscendo a scoprire diverse fughe dalle saldature. Gli specialisti stanno riesaminando la progettazione delle giunzioni, le modalità di riparazione ed il corretto approvigionamento dei ricambi a bordo della ISS.

Lab Robotics Workstation (RWS) Fatal Failure
Ieri, durante lo spegnimento dello Special Purpose Dexterous Manipulator (SPDM), è stato riscontrato un messaggio di Fatal Failure. Il tentativo di riattivazione di SPDM ha peggiorato la situazione poichè si sono manifestati ulteriori messaggi di errore. I Ground Controllers hanno eseguito un reboot completo riuscendo a riattivare SPDM eliminando nel frattempo tutte le segnalazioni di errore. L’Agenzia Spaziale Canadese (CSA) stà studiando la causa che ha innescato la visualizzazione dei messaggi di errore.

Food Warmer Troubleshooting
Mastracchio ha riparato il filo di terra interrotto e l’interruttore di alimentazione fuso dello scaldavivande # 1007. L’equipaggio utilizzerà lo scaldavivande riparato per una settimana per verificarne la piena funzionalità.

Extra-Vehicular Mobility Unit (EMU) Water Line Vent Tube Assembly (WLVTA) R&R/Swap
Durante la sosituzione del WLVTA, condotta lo scorso 10 marzo, Mastracchio non era riuscito a individuare l’apparato con il numero di serie (S/N) 196 per installarlo sulla EMU 3005. Scoprì in seguito che questo serial number era montato sulla EMU 3010. Oggi, con l’aiuto di Wakata, Mastracchio ha rimosso il 196 dalla EMU 3010 per installarlo sulla EMU 3005, dopodichè ha installato il 185 sulla EMU 3010. Queste attività hanno permesso di rendere “GO” entrambe le tute.
19 marzo

FLame Extinguishment Experiment (FLEX)-2 Operations
Il Comandante (CDR) Wakata ha sostituito un collettore del Combustion Integration Rack (CIR) permettendo ai ground Teams di dare inizio alle operazioni FLEX-2 tramite comandi inviati da Terra. Venerdì 14 marzo, Wakata aveva sostituito un ago del CIR che era stato piegato durante una attività coordinatata da Terra. L’esperimento FLEX-2 studia come ed in che modo viene bruciato il combustibile, le condizioni in cui si forma la fuliggine ed il modo in cui una miscela di combustibili evapori prima di bruciare. I risultati di questi esperimenti daranno agli scienziati una migliore comprensione di come gli incendi si comportano nello spazio e fornirà importanti informazioni che saranno utili per aumentare l’efficienza del carburante nei motori che utilizzano combustibili liquidi.

Space Acceleration Measurement System (SAMS) Control Unit Deployment
L’ingegnere di volo (FE-5) Mastracchio ha ritirato il vecchio laptop SAMS Interim Control Unit (ICU) sostituendolo con il nuovo SAMS Control Unit. Prima della sostituzione del computer portatile, l’equipaggio ha masterizzato un nuovo DVD con le immagini software ed ha predisposto un video per documentare la sostituzione. Subito dopo la sostituzione i Ground Teams hanno riscontrato alcuni problemi quando si tentava di avviare il  downlink dei files. Dopo alcuni tentativi si è riusciti ad avviare il downlink ma i timestamps dei files erano errati. Sono in corso le analisi dei  log files per
capire la natura dell’incoveniente.

Extravehicular Mobility Unit (EMU) Condensate Water Relief Valve (CWRV) Filter Remove and Replace (R&R)
Wakata e Mastracchio hanno effettuato la sostituzione del EMU CWRV Filter della EMU # 3005, ma prima di effettuare la sostituzione avevano ripassato la documentazione per familiarizzare con l’attività da compiere. Dopo aver rimosso il CWRV dalla UEM, hanno effettuato un’ispezione che ha  confermato l’assenza di qualsiasi sostanza estranea. Dopo aver pulito la sede del filtro, l’equipaggio ha installato un nuovo filtro e reinstallato il CWRV nella EMU.

In Flight Maintenance (IFM) Crew Quarters (CQ) Overhead Cleaning
Wakata ha iniziato la pulizia dei condotti di scarico, dei ventilatori e dei sensori di flusso d’aria del Crew Quarters (CQ). A causa delle grandi quantità di polvere osservate durante le precedenti attività di pulizia, Wakata ha rimosso tutti i pannelli di copertura per procedere ad una pulizia più accurata.

 

20 marzo

Capillary Flow Experiment (CFE) Interior Corner Flow (ICF)-2 Test
Commander (CDR) Wakata ha predisposto l’hardware e la Maintenance Work Area (MWA) per condurre un esperimento utilizzando l’hardware ICF2. CFE ICF studia il flusso capillare negli angoli interni di recipienti con forme e dimensioni diverse. Questo studio intende analizzare come progettare le strutture interne dei serbatoi di combustibile per migliorare la gestione del propellente a bordo dei veicoli spaziali. Le equazioni che governano il processo sono conosciute ma, ad oggi, non sono state risolte analiticamente per mancanza di dati sperimentali che identificano le appropriate condizioni al contorno.

Node 3 (N3) Carbon Dioxide Removal Assembly (CDRA) Leak Check
L’ingegnere di volo (FE-5) Mastracchio ha rimosso il condotto che si trova tra l’Air Selector Valve (ASV) 103 ed il Bed 202 per poter effettuare un controllo delle perdite sul condotto del CDRA Maintenance Adapter. Questa attività fa parte delle procedure messe in atto per la risoluzione dei problemi di presenza di acqua nel sistema Sabatier. Il controllo delle perdite non ha evidenziato alcuna anomalia; ora la CDRA è stata rimontata e riattivata.

In Flight Maintenance (IFM) Crew Quarters (CQ) Overhead Cleaning
Wakata ha terminato la pulizia del Creq Quarters (CQ) iniziata ieri.

Conjunction with Object #27391 Status
I Ground Teams hanno ricevuto i dati di rilevamento aggiornati relativi ad una possibile collisione con l’Object # 27391. Questa possibilità stà creando forte preoccupazione tanto che la traiettoria dell’oggetto sarà posta sotto grande attenzione fino a sera. Se dovesse rendersi necessaria una manovra di evasione, la Pre-Determined Debris Avoidance Maneuver (PDAM) verrà effettuata utilizzando la Progress 53 che è ancorata al Service Module (SM). La Soyuz 38, ormai prossima al lancio previsto per il 25 marzo, non subirà alcun impatto anche se la PDAM dovesse venir effettuata.

Waste and Hygiene Compartment (WHC) / Urine Processing Assembly (UPA) Shock Treatment
Mastracchio ha effettuato un trattamento d’urto sul sistema WHC, iniettando una soluzione di pretrattamento e acqua nel WHC e in UPA al fine di eliminare i batteri e funghi che si ritiene siano la causa della presenza di gas nell’UPA. I liquidi di trattamento rimarranno nel sistema durante tutta la fase di sonno dell’equipaggio. Oggi Mastracchio ha sostituito il filtro del WHC e domani effettuerà un secondo ciclo di trattamento.

Fonte : NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=21300.0

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.