Orbital prepara il lancio di Cygnus

Il razzo Antares e la capsula Cygnus per la missioe Orb CRS-1 in viaggio verso la rampa di lancio lo scorso 17 dicembre 2013. Credit: NASA.

Orbital Sciences Corporation si accinge alle ultime fasi di preparazione in vista del lancio della capsula Cygnus nella prima missione di rifornimento della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il lancio, inizialmente previsto per 19 dicembre 2013, era stato rimandato a causa del guasto di una pompa del circuito di raffreddamento della ISS che aveva obbligato gli astronauti Americani della NASA Rick Mastracchio e Mike Hopkins, componenti della Expedition 38 attualmente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, a due attività extra-veicolari fuori programma per la risoluzione del problema.

Completate le attività di verifica del funzionamento della nuova pompa del circuito di raffreddamento della ISS, l’equipaggio della Expedition 38 può adesso affrontare le delicate operazioni di cattura e aggancio, per mezzo del braccio robotico CanadArm2, della capsula cargo Cygnus, con a bordo 1.465 kg di materiali destinati alla Stazione Spaziale Internazionale, nella prima missione di rifornimento effettuata da Orbital nel programma Commercial Resupply Services (CRS) per conto della NASA.

In vista di questa missione, denominata Orb CRS-1, i tecnici della Orbital effettueranno domani 3 gennaio 2013 nuovamente l’aggancio di Cygnus con il vettore Antares, anch’esso realizzato da Orbital Sciences Corp. e destinato ad immettere in orbita terrestre bassa la capsula cargo con destinazione la Stazione Spaziale Internazionale.

Il giorno 4 gennaio il vettore completo verrà spostato dall’impianto assemblaggio di Orbital, presso la base di Wallops Island in Virginia, fino alla vicina rampa di lancio 0A del Mid-Atlantic Regional Spaceport (MARS), dove verrà posto in verticale e preparato per le fasi riempimento dei serbatoi con ossigeno liquido e cherosene (LOx-Rp1), i combustibili liquidi del primo stadio del razzo Antares.

Il lancio è previsto allo stato attuale non prima delle 13.55 ora locale (18.55 UTC, 19.55 ora italiana) del 7 gennaio 2014, con una finestra di lancio di 5 minuti.

Una volta in orbita, la capsula Cygnus dovrebbe arrivare nelle vicinanze della Stazione Spaziale Internazionale, e successivamente catturata e agganciata, nel giro di tre giorni.

Fonte: Orbital Sciences Corp.

Aggiornamento del 04/01/2014:

Con un aggiornamento sulla pagina delle notizie della missione Orb-1, Orbital Sciences Corporation ha reso noto che, in accordo con i tecnici della NASA, il lancio è stato posticipato al giorno 8 gennaio 2014 con una possibilità di rinvio anche al giorno 9 gennaio.

La ragione di questo nuovo rinvio è dovuta alla temperature estremamente basse attese per l’inizio della prossima settimana, con molte precipitazioni per la domenica ed il lunedì.

Per questa ragione il lancio per mercoledì 8 viene considerata una prima opzione ma è probabile che si possa effettuare il lancio giovedì 9 con una situazione meteo ancora più favorevole.

Per il giorno 8 gennaio 2014 la finestra di lancio di soli 5 minuti si apre alle 13.32 ora locale della costa est degli Stati Uniti d’America (18.32 GMT, 19.32 ora italiana), mentre per il giorno 9 si aprirà alle 13.10 ora locale (18.10 GMT, 19.10 ora italiana).

In ogni caso il vettore Antares con la capsula Cygnus verrà portato sulla rampa di lancio domani 4 gennaio 2014, dato che si suppone che domenica sia ancora possibile operare per il sollevamento del razzo e l’allacciamento con i servizi di terra.

Sia che il lancio avvenga il giorno 8 che il giorno 9, l’attracco della capsula Cygnus alla Stazione Spaziale internazionale è previsto per le prime ore di domenica 12 gennaio 2014.

Aggiornamento del 08/01/2014:

Ieri 7 gennaio 2014 i tecnici di Orbital e della NASA hanno effettuato una verifica della preparazione del razzo Antares al lancio della missione Orb-1 (Launch Readiness Review – LRR) e hanno dato lo “sta bene” per il lancio in data odierna.

La finestra di lancio si aprirà per 5 minuti alle  13.32 ora della costa orientale degli Stati Uniti (18.32 UTC, 19.32 ora Italiana) e le previsioni meteo per quell’ora sulla zona di Wallops Island in Virginia danno una percentuale del 95% di condizioni favorevoli al lancio.

Giuseppe Corleo

Ingegnere meccanico per corso di studi, informatico in ambito bancario per professione, appassionato di tutto ciò che riguarda astronomia, astronautica, meccanica, fisica e matematica. Articolista del sito Astronautinews.it dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.