L-355: Come “pesare” un corpo in assenza di peso

Tom Marshburn usa il dispositivo di misurazione della massa corporea sulla ISS. Fonte: NASA
Tom Marshburn usa il dispositivo di misurazione della massa corporea sulla ISS. Fonte: NASA

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Star City (Mosca, Russia), 5 dicembre 2013—Oggi ancora pilotaggio manuale della Soyuz e dopo un corso dedicato all’equipaggiamento medico russo sulla Soyuz e la Stazione.

Quando voliamo sulla Soyuz indossiamo una cintura di telemetria medica con sensori che possono misurare il nostro elettrocardiogramma e la nostra frequenza di respirazione: è in realtà la stessa cintura che ho indossato diverse volte durante l’addestramento Orlan sott’acqua all’Hydrolab.

Per quanto riguarda la Stazione, l’elemento nel segmento russo che userò regolarmente è il dispositivo di misurazione della massa corporea. Visto che non possiamo usare le normali bilance per misurare la nostra massa corporea in assenza di peso, abbiamo dovuto diventare creativi e scavare nei libri di fisica per trovare una relazione fisica che sia ancora valida a zero-g e ci permetta di misurare la massa.

Ecco dove le vostre formule sull’oscillatore tornano utili. È in realtà piuttosto semplice: se fate oscillare una massa attaccata all’estremità di una molla, la frequenza dell’oscillazione è legata alla massa attraverso una ben nota equazione. Così se voi siete la massa che sta oscillando, ecco fatto: misurate la frequenza dell’oscillazione e saprete se state mangiando troppe di quelle deliziose sacche di cibo spaziale!

Nella foto potete vedere Tom Marshburn mentre usa il dispositivo di misurazione della massa (foto: NASA). Ecco inoltre una bella dimostrazione video di Jeff Williams con spiegazioni dettagliate.

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

Samantha Cristoforetti

Dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il lancio della sua prima missione, in cui trascorrerà circa sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, è previsto per il 24 novembre 2014. È inoltre un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana con il grado di Capitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.