Orion: prime simulazioni di lancio per gli astronauti NASA

Sono avvenute nei giorni scorsi le prime simulazioni complete di lancio, con alcuni astronauti NASA, a bordo della capsula MPCV/Orion.
L’obiettivo è quello di fornire una prima valutazione del design del cockpit e delle procedure fino al raggiungimento dell’orbita.
Durante le simulazioni di ascesa in orbita, avvenute al Johnson Space Center di Houston, sono state simulate procedure sia nominali che di emergenza durante tutti gli 8 minuti di volo prima dell’inserimento in LEO.
Alla serie di simulazioni hanno partecipato 10 coppie di astronauti NASA e ciascuna coppia è stata coinvolta in due lanci nominali e due abort all’interno del mockup di Orion, il quale ha ora installati equipaggiamenti analoghi a quelli che saranno a bordo della capsula che volerà realmente.
Gli equipaggi, di due persone ciascuno, forniranno una serie di feedback agli ingegneri che valuteranno gli affinamenti suggeriti, sia per quanto riguarda il design e l’ergonomicità del cockpit e dell’avionica che per il software installato.

Con il cockpit di nuova generazione che verrà installato su Orion si passerà ad una gestione totalmente differente ed evoluta rispetto a quanto accadeva sullo Space Shuttle. A bordo della navetta americana erano presenti 10 display, 1200 fra pulsanti, interruttori e indicatori e alcune centinaia di chilogrammi di procedure cartacee a bordo.
Orion avrà invece soli 3 display che conterranno tutte le informazioni necessarie all’equipaggio per il controllo e la navigazione e alcune decine di pulsanti in totale sulla capsula, con inoltre una gestione delle procedure quasi totalmente paperless.
Il software dell’avionica, una volta validato, sarà inoltre distribuito a tutti i partner commerciali per poterlo utilizzare a bordo dei mezzi che supporteranno le attività in LEO verso la ISS.
Questo genere di simulazioni continueranno ancora a lungo, fra alcuni mesi gli stessi equipaggi torneranno ad effettuarne altre, con le prime modifiche suggerite già implementate.

Fonte: NASA

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.