La NASA aumenta i fondi per il programma commerciale umano

NASA CCiCap Partners

Lo scorso giovedì 15 Agosto 2013, l’Agenzia Spaziale Americana (NASA) ha comunicato di avere concordato, con le tre compagnie private che stanno sviluppando le nuove capsule per inviare equipaggi Americani nello spazio, nuove tappe fondamentali per lo sviluppo del programma Commercial Crew Program (CCP).

Dopo il pensionamento degli Space Shuttle, l’Amministrazione Americana ha deciso di coinvolgere partner commerciali per realizzare i sistemi completi, vettori e capsule, per trasportare gli astronauti Americani in orbita terrestre bassa (Low Earth Orbit o LEO).

Dopo aver superato i due precedenti programmi di sviluppo, Commercial Crew Development e Commercial Crew Development 2 (CCDev e CCDev2), l’attuale fase del programma chiamata Commercial Crew Integrated Capability (CCiCap) vede ancora in lizza tre aziende commerciali Americane attive in ambito aerospaziale: Boeing, SpaceX e Sierra Nevada corporation.

Per ciascuna di queste compagnie la NASA ha messo a disposizione dei fondi per il raggiungimento dei seguenti obiettivi aggiuntivi nei rispettivi programmi di sviluppo:

  • 20 milioni di dollari stanziati per Boeing per la revisione del sistema di sicurezza della capsula CST-100, in corso di sviluppo: il completamento di questo obiettivo è previsto per  il mese di Luglio 2014;
  • 20 milioni di dollari per SpaceX per i test dei paracadute della caspula Dragon, in versione per il trasporto umano: questi test si svolgeranno nell’arco di diversi mesi per completarsi a novembre 2013;
  • 5 milioni di dollari destinati a Sierra Nevada corporation per una prima revisione dello sviluppo della progettazione fondamentale dello spazioplano Dream Chaser: si prevede di completare questa fase nel mese di Ottobre 2013;
  • altri 10 milioni di dollari per Sierra Nevada corporation per un primo test di sviluppo del sistema di controllo dell’assetto del Dream Chaser: test che verranno completati entro Luglio 2014.

All’interno del programma CCiCap, la NASA ha già stipulato contratti con le tre compagnie private aggiudicatrici per un ammontare totale di 1.112,5 milioni di dollari (212,5 milioni di dollari per Sierra Nevada, 440 per SpaceX e 460 per Boeing) attraverso lo strumento di accordi bilaterali regolati da Space Act Agreements (SAA).

I 55 milioni di dollari stanziati in più dalla NASA, per questi obiettivi aggiuntivi, verranno a erogati a fronte della estensione degli SAA esistenti, andando a gravare sul bilancio 2014 della Agenzia Spaziale Americana e senza peraltro incidere sui piani di sviluppo del Commercial Crew Program.

Con questi nuovi stanziamenti di fondi la NASA intende ridurre i rischi, incrementare l’impegno delle aziende coinvolte e accelerare i piani di realizzazione del programma CCiCap.

Al termine del programma CCiCap, prevista per Agosto 2104, la NASA procederà alle fasi di certificazione dei sistemi di lancio sviluppati dalle compagnie private, Certification Products Contract (CPC), e alla successiva fase, chiamata Commercial Crew Transportation Capability (CCtCap), che porterà allo sviluppo finale dei sistemi di lancio scelti dalla Agenzia Spaziale Americana e che porteranno ai primi lanci di prova di equipaggi verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=19938

Giuseppe Corleo

Ingegnere meccanico per corso di studi, informatico in ambito bancario per professione, appassionato di tutto ciò che riguarda astronomia, astronautica, meccanica, fisica e matematica. Articolista del sito Astronautinews.it dal 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.