L-466: La EVA che tutti si augurano di non dover mai fare

Samantha Cristoforetti nella prima sessione di addestramento al NBL. Fonte: NASA
Samantha Cristoforetti nella prima sessione di addestramento al NBL. Fonte: NASA

Dal Diario di bordo di Samantha Cristoforetti:

Johnson Space Center (Houston, USA), 22 agosto 2013—Sono appena tornata da una lunga e impegnativa giornata al NBL.

L’Interface Heat Exchanger (scambiatore di calore di interfaccia) sul cono all’estremità del Laboratorio (Destiny) è uno di quei pochi componenti che veramente, veramente speriamo non si guasti mai (vedete L-468 per sapere dove si trova). È ben noto che una EVA per andare a sostituirlo sarebbe stata molto difficile. Ora posso confermarlo dall’esperienza diretta in piscina!

È tempo di un boccone a cena con alcuni amici e più tardi mi preparerò ad andare. Ho ancora altre attività di addestramento domani mattina e poi tornerò in Europa nel pomeriggio.

Nota originale in inglese, traduzione italiana a cura di Paolo Amoroso—AstronautiNEWS. Leggi il Diario di bordo di Samantha Cristoforetti e l’introduzione.

Samantha Cristoforetti

Dal 2009 è un’astronauta dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il lancio della sua prima missione, in cui trascorrerà circa sei mesi sulla Stazione Spaziale Internazionale, è previsto per il 24 novembre 2014. È inoltre un ufficiale pilota dell’Aeronautica Militare Italiana con il grado di Capitano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.