Arianespace lancia con successo il suo quarto vettore Soyuz

Alle 23:02 locali di ieri Sabato 1 Dicembre, le 03:02 italiane di stamane Domenica 2, Arianespace ha lanciato con successo il suo quarto razzo Soyuz dal Guiana Space Center (CSG) nella Guiana Francese, collocando in orbita il satellite per osservazioni Pléiades 1B per conto dell’Agenzia Spaziale Francese CNES.

Il decollo del satellite Pléiades 1B (C) ESA/CNES/Arianespace

Durante il suo volo di 55 minuti, il lanciatore Soyuz ha collocato il suo carico di 970 kg nell’orbita circolare prevista di 695 km, inclinata di 98,2 gradi rispetto all’equatore.

Pléiades 1B è un satellite ad elevata risoluzione, che fornirà immagini ottiche per il ministero della difesa francese, per l’omologo europeo e per altre istituzioni ed utilizzatori civili. Esso andrà ad affiancarsi al suo gemello, Pléiades 1A che è stato messo in orbita con la seconda missione Soyuz di Arianespace, nel Dicembre 2011. Questi satelliti formeranno un sistema di osservazione ottica dotati di grande agilità, velocità di risposte, di uno snello ground segment e con capacità di sorvolo quotidiana; hanno una risoluzione di 70 cm e sono stati costruiti da EADS Astrium.

Il programma Soyuz presso il CSG fornisce all’Europa un veicolo di lancio di media capacità che completa perfettamente il roster a disposizione dell’ESA composto dal lanciatore pesante Ariane 5 e da quello leggero VEGA che ha debuttato proprio nel Febbraio di quest’anno.

Con quello appena avvenuto, salgono a nove i lanci effettuati dallo Spazioporto europeo in questo 2012 che volge al termine; questi includono sei Ariane 5, due Soyuz ed 1 VEGA. Entro la fine dell’anno è previsto inoltre il lancio di un altro Ariane 5.

 

(C) Immagini: ESA/CNES/Arianespace/EADS Astrium

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18797

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.