Gli astronauti completano il bypass del radiatore difettoso

La ISS il 17 Aprile 2010

E’ durata sei ore e 38 minuti la spacewalk condotta dal Comandante dell’ISS Sunita Williams e dall’ingegnere del volo giapponese Akihiko Hoshide, conclusasi alle 20:07 italiane dello scorso Giovedì 1 Novembre, che aveva come obiettivo quello di eseguire un bypass di un radiatore difettoso della Stazione Spaziale Internazionale. William Harwood della CBS News, ha descritto il lavoro dei due astronauti in un articolo sintetizzato sulle colonne di Spaceflight Now.com.

Williams e Hoshide hanno riconfigurato con successo le linee di refrigerazione, al fine di bypassare una presunta perdita in un radiatore di un circuito che serve a raffreddare i componenti elettrici in uno dei moduli degli enormi pannelli solari dell’ISS. Per fare questo, è stato necessario posizionare un elemento aggiuntivo attraverso il quale far passare il flusso di ammoniaca da raffreddare.

I controllori del volo nelle prossime settimane terranno sotto controllo il sistema, per determinare se la perdita sarà scomparsa. Qualora non si dovessero riscontrare evidenze di perdite, questa sarà la prova che il problema risiedeva nel radiatore bypassato, e quindi quello appena installato verrebbe impiegato a tempo indeterminato. Se al contrario, si dovesse riscontrare ancora il problema, allora esso risiederebbe da qualche altra parte e molto probabilmente si renderebbe necessaria un’altra uscita extraveicolare per la sostituzione di un pump module.

L’impiego del radiatore di ricambio ha comportato l’utilizzo di una riserva addizionale di ammoniaca, pertanto anche se la perdita dovesse permanere, il sistema di refrigerazione dovrebbe essere in grado di funzionare ancora per circa un anno se il tasso di perdita dovesse restare invariato, dando così tempo agli ingegneri di risolvere la situazione.

Con questa EVA, Williams, ex elicotterista, è salita alla posizione numero 5 nella speciale classifica degli spacewalker con più ore di lavoro all’esterno di tutti i tempi, con un totale di 50 ore e 40 minuti nel corso di sette escursioni, guadagnando tuttavia la prima posizione nella classifica femminile. Hoshide invece, nel corso delle sue tre EVA in carriera, ha raggiunto un tempo cumulativo passato all’esterno di 21 ore e 23 minuti.

Quella del 1 Novembre è stata la 166esima spacewalk dedicata all’assemblaggio ed alla manutenzione della Stazione, la cui costruzione è iniziata nel 1998, e la quinta di quest’anno. Ben 109 astronauti e cosmonauti dei vari partners internazionali che si sono alternati nelle uscite extraveicolari hanno totalizzato complessivamente 1049 ore ed 1 minuto di EVA time, pari a 43,7 giorni.

 

 

Fonti: Spaceflight Now.com; NASA

 

Immagini: © NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18674

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.