JUNO: posticipata la seconda accensione

Rendering di Juno su Giove. Credit: NASA/JPL

E’ stata spostata al prossimo 14 settembre la seconda manovra di accensione prevista per la sonda Juno, che dovrebbe immettere il veicolo su una rotta idonea ad acquistare velocità grazie ad un riavvicinamento alla Terra nel prossimo ottobre 2013.
In quel momento, Juno si troverà nuovamente a passare a soli 500 chilometri dal nostro pianeta, dopo aver girato intorno al Sole;  la spinta gravitazionale derivante aumenterà la velocità del veicolo a 7,3 chilometri al secondo.
La prima accensione dei motori di Juno era avvenuta lo scorso 30 agosto, ed aveva aumentato la velocità della sonda di quasi 350 metri al secondo. L’esame dei dati ricevuti dopo questa manovra ne ha confermato il pieno successo, ma ha anche evidenziato una eccessiva pressione del propellente in uno dei sistemi propulsivi di Juno. Il team che gestisce la missione ha dunque deciso di prendersi una decina di giorni di tempo per valutare questo incremento ed eventualmente intervenire per ridurne l’entità.

Il ritardo non avrà alcun effetto sul programma scientifico della missione.
Ricordiamo che Juno è stata lanciata il 5 agosto 2011, e si troverà ad orbitare il pianeta Giove per 33 volte con traiettoria polare. I suoi otto strumenti scientifici indagheranno le origini, la struttura, l’atmosfera e la magnetosfera del gigante gassoso, cercando anche un ipotetico nucleo solido.

fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=18378

Paolo Actis

Paolo collabora con AstronautiNEWS fin dal maggio 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.