Nuovi progressi per Orion in previsione del primo volo orbitale

I tecnici al lavoro sulla futura capsula abitata della NASA, Orion, stanno compiendo importanti progressi nel mese di febbraio 2012. I progressi sono relativi alla costruzione della prima capsula di test, che volerà nel 2014, e alla preparazione delle nuove prove sul sistema di paracadute, che si svolgeranno entro fine mese.

Gli ingegneri al lavoro alla Michoud Assembly Facility (MAF) della NASA, a New Orleans, hanno infatti completato due importanti milestones relative alla capsula che volerà durante il test di volo EFT-1. Le milestones comprendono il completamento della struttura portante della capsula, e la produzione delle prime piastrelle dello scudo termico.

Orion, anche conosciuta come Multi-Purpose Crew Vehicle (MPCV), è la capsula che la NASA sta sviluppando per missioni spaziali di esplorazione oltre l’orbita terrestre (o BEO, Beyond Earth Orbit), come ad esempio verso la Luna, gli asteroidi NEO oppure verso Marte e i suoi satelliti. Il razzo vettore che lancerà Orion dovrà essere il nuovo Space Launch System (SLS), anch’esso in progettazione, che però non vedrà la luce prima della seconda metà del decennio.

Nel frattempo, la capsula Orion verrà testata in un volo orbitale, battezzato EFT-1 (Exploration Flight Test 1), nel 2014. Il veicolo verrà lanciato tramite un Delta IV-Heavy, senza equipaggio, su un’orbita molto ellittica, in modo da simulare un rientro in atmosfera ad alta velocità, come nel caso di rientro da missioni BEO. I risultati del test verranno presi in considerazione durante la Critical Design Review (CDR), attualmente prevista per aprile 2015, che definirà le caratteristiche finali della capsula con equipaggio.

La capsula che volerà in EFT-1 sta lentamente prendendo forma al MAF. Secondo NasaSpaceFlight.com la struttura portante interna di Orion è stata completata all’inizio di febbraio, secondo programma. Sono inoltre in fase di produzione le piastrelle che comporranno la struttura esterna dello scudo termico superiore.

Al contrario dello shuttle, lo scudo termico inferiore di Orion non sarà composto da piastrelle, ma impiegherà un materiale ablativo secondo la tecnica già sperimentata durante le missioni Apollo, anche se il materiale utilizzato sarà di tipo differente. Le piastrelle verranno comunque utilizzate per tutta la restante struttura esterna superiore della capsula, e dovranno fornire oltre alla protezione termica anche un’adeguata resistenza strutturale e protezione dai micrometeoriti.

Altri importanti progressi sono stati ottenuti sul Parachute Test Vehicle 2 (PTV2) che invece verrà utilizzato nelle prove del sistema dei paracadute. La capsula verrà lanciata da un C-17 dell’US Army alla fine del mese di febbraio.

Dopo i successi dei primi test sul PTV1 (il mockup di prima generazione per il test dei paracadute), il programma di sviluppo ha subito un primo stop nel 2008, quando un fallimento del test ha provocato lo schianto del veicolo al suolo. Il sistema montato su PTV1 prevedeva 8 paracadute, ma altri 10 paracadute erano necessari per l’estrazione della capsula dall’aereo. Un guasto nell’estrazione di uno di questi paracadute del sistema di estrazione pose la capsula in posizione e con velocità non corrette, non permettendo al sistema di paracadute vero e proprio di rallentare sufficientemente la discesa del PTV1. Nel 2010 è avvenuto un incidente simile, stavolta da attribuire al sistema di estrazione stesso, piuttosto che ai paracadute.

Il veicolo di test di seconda generazione, PTV2, è ora in fase di completamento. Il sistema è stato rivisto e corretto, anche se le migliorie effettuate non sono state ancora divulgate dalla NASA. Il primo drop-test è previsto per mercoledì 29 febbraio.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=17169.new#new

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

2 Risposte

  1. 23 febbraio 2012

    […] veicolo è attualmente in costruzione alla Michoud Assembly Facility (MAF), in Louisiana, e verrà trasportato in Florida il prossimo […]

  2. 24 febbraio 2012

    […] Progressi per Orion e SLS Lanciato un Proton con a bordo il satellite SES-4 Vomit Comet zero-g roller coaster ATV-5 […]