La sonda Dawn raggiunge un’orbita più bassa intorno a Vesta

Il 12 dicembre 2011 la sonda Dawn della NASA ha effettuato con successo le manovre che l’hanno portata alla sua orbita più bassa intono all’asteroide Vesta, il più luminoso dalla Terra ed il secondo in massa fra i planetoidi che orbitano nella Fascia Principale degli Asteroidi, dando inizio ad una nuova fase di osservazioni scientifiche.

Utilizzando il proprio propulsore a ioni e percorrendo una traiettoria a spirale, la sonda Dawn ha raggiunto un’orbita che l’ha portata ad una distanza media di 130 miglia (210 chilometri) dalla superficie del planetoide, nella fase della missione denominata “mappatura in orbita di minima altitudine”.

La sonda Dawn, lanciata il 27 settembre 2007 utilizzando un vettore Delta II, è entrata in orbita intorno a Vesta dal 15 luglio 2011, mentre la attuale fase della missione è previsto debba durare per almeno 10 settimane.

La fotocamera e lo spettrografo nel visibile e nell’infrarosso, due degli strumenti a bordo della sonda, forniranno in questa fase immagini della superficie di Vesta ad una risoluzione maggiore di quelle ottenute a maggiore distanza, ma lo scopo principale della permanenza di Dawn ad una quota più bassa è quello di ottenere dati dal rilevatore di raggi gamma e neutroni (GRaND) e dal rilevatore di gravità.

GRaND avrà il compito di rilevare i sottoprodotti della collisione dei raggi cosmici sulla superficie di Vesta per rivelare i materiali da cui è composta, campionamento possibile soltanto a bassa quota dove, inoltre, l’ultrasensibile rilevatore di gravità sarà in grado di misurare il campo gravitazionale dell’asteroide, fornendo agli scienziati indicazioni sulla distribuzione della massa all’interno di Vesta.

Completata la raccolta di dati alla minore distanza dalla superficie dell’asteroide, la sonda Dawn percorrerà un’altra traiettoria a spirale per portarsi ad una quota maggiore (420 miglia – 680 chilometri) dalla quale condurrà un’ulteriore serie di rilevazioni nel momento in cui il Sole sarà alto sulla regioni settentrionali di Vesta.

A luglio 2012 è previsto che la sonda Dawn abbandoni l’orbita di Vesta per dirigersi verso la sua seconda destinazione, il pianeta nano Cerere, nel febbraio 2015.

Fonte: NASA JPL

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16836.new#new

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Una risposta

  1. 19 dicembre 2011

    […] Io Robot: La sonda Dawn raggiunge un’orbita più bassa intorno a Vesta […]