Test di accensione per il J-2X

Mercoledì 9 novembre, presso lo Stennis Space Center, in Mississippi, è stato eseguito un test di accensione del propulsore di nuova generazione J-2X, parte del programma di sviluppo di un nuovo stadio superiore per il lanciatore pesante Space Launch System (SLS).

Il test è stato eseguito senza alcun problema, l'accensione è durata 500 secondi. I dati raccolti verranno presto analizzati, mentre già ci si prepara per ulteriori collaudi.

Lo sviluppo del J-2X è fondamentale per la progettazione del nuovo SLS.
SLS porterà in orbita la capsula Orion, equipaggio, cargo ed esperimenti scientifici verso destinazioni oltre l'orbita bassa (LEO).

Sia i J-2X sia gli RS-25D/E (ex SSME) verranno certificati per il volo presso lo SSC.
Entrambi i propulsori utilizzano idrogeno liquido (LH2) ed ossigeno liquido (LOX).
Gli RS-25D/E, inizialmente sviluppati per lo Space Shuttle, verranno utilizzati per lo stadio principale.

Lo Stennis Space Center ha certificato e testato in passato tutti i propulsori americani, sia del programma Apollo, sia del più recente Space Shuttle.
Il J-2X è sviluppato per conto del Marshall da Pratt & Whitney Rocketdyne di Canoga Park, in California.

Fonte: NASA.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16624.new#new

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.

2 Risposte

  1. 11 novembre 2011

    […] Test di accensione per il J-2X – (video) […]

  2. 11 novembre 2011

    […] da Astronautinews – Filippo Magni] Share this:CondivisioneLinkedInTwitterFacebookDiggRedditStampaEmailLike this:LikeBe the first to […]