Test di accensione per il J-2X

Mercoledì 9 novembre, presso lo Stennis Space Center, in Mississippi, è stato eseguito un test di accensione del propulsore di nuova generazione J-2X, parte del programma di sviluppo di un nuovo stadio superiore per il lanciatore pesante Space Launch System (SLS).

Il test è stato eseguito senza alcun problema, l'accensione è durata 500 secondi. I dati raccolti verranno presto analizzati, mentre già ci si prepara per ulteriori collaudi.

Lo sviluppo del J-2X è fondamentale per la progettazione del nuovo SLS.
SLS porterà in orbita la capsula Orion, equipaggio, cargo ed esperimenti scientifici verso destinazioni oltre l'orbita bassa (LEO).

Sia i J-2X sia gli RS-25D/E (ex SSME) verranno certificati per il volo presso lo SSC.
Entrambi i propulsori utilizzano idrogeno liquido (LH2) ed ossigeno liquido (LOX).
Gli RS-25D/E, inizialmente sviluppati per lo Space Shuttle, verranno utilizzati per lo stadio principale.

Lo Stennis Space Center ha certificato e testato in passato tutti i propulsori americani, sia del programma Apollo, sia del più recente Space Shuttle.
Il J-2X è sviluppato per conto del Marshall da Pratt & Whitney Rocketdyne di Canoga Park, in California.

Fonte: NASA.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16624.new#new

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. 11 Novembre 2011

    […] Test di accensione per il J-2X – (video) […]

  2. 11 Novembre 2011

    […] da Astronautinews – Filippo Magni] Share this:CondivisioneLinkedInTwitterFacebookDiggRedditStampaEmailLike this:LikeBe the first to […]