I componenti della Expedition 29 hanno concluso la loro missione

Si è conclusa nella notte tra lunedì 21 e martedì 22 novembre, con l'atterraggio in Kazakistan della Soyuz TMA-02M, la Expedition 29.

Sono rientrati a Terra il cosmonauta russo Sergei Volkov, comandante della Soyuz, l'astronauta giapponese Satoshi Furukawa e l'astronauta NASA, e comandante della Expedition 29, Michael Fossum.

La procedura di rientro è iniziata alle 19:41 (GMT) con l'ingresso dei tre astronauti nella capsula di rientro ed è proseguita con il distacco dalla Stazione Spaziale Internazionale avvenuto alle ore 23:00.

Dopo aver aver testato una versione aggiornata di autopilota, Volkov alle 1:32 ha attivato per 4 minuti e 16 secondi i motori della Soyuz per rallentarne la velocità ed innescare così il rientro nell'atmosfera terrestre.

Venticinque minuti più tardi, la sezione superiore e la sezione inferiore della Soyuz si sono separate facendo inziare al modulo abitato della caspula il vero e proprio rientro in atmosfera, rientro che è stato filmato dalla ISS e mostrato in diretta a tutti.

Ad una altitudine di circa 10000 m i paracadute principali si sono aperti, ed aiutati dai retrorazzi della capsula, hanno permesso alla Soyuz di toccare il suolo alle 2:26 quando in Kazakistan il sole non era ancora sorto.

Si conclude così una missione durata 167 giorni 6 ore e 12 minuti dal decollo avvenuto dal cosmodromo di Baikonur il 7 guigno.

I tre astronauti sono apparsi in buona salute; dopo gli usuali controlli medici ed i debriefing post missione  potranno riabbracciare i loro familiari ed amici.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16694.new#new

Marco Carrara

Da sempre appassionato di spazio, da piccolo sognavo ad occhi aperti guardando alla televisione le gesta degli astronauti impegnati nelle missioni Apollo, crescendo mi sono dovuto accontentare di una più normale professione come sistemista informatico in una banca radicata nel nord Italia. Scrivo su AstronautiNews dal 2010; è il mio modo per continuare a coltivare la mia passione per lo spazio.