SpaceX annuncia la sua prima missione verso la Stazione Spaziale Internazionale

La capsula Dragon
La capsula Dragon - (C) SpaceX

Secondo il comunicato stampa rilasciato da SpaceX proprio il giorno di ferragosto 2011, l’azienda aerospaziale di Hawthorne in California appare certa che l’unificazione del secondo e terzo volo della sua capsula manned Dragon in una sola missione sia ormai cosa fatta.
Dopo il felice esordio orbitale avvenuto lo scorso dicembre, se NASA darà il suo benestare la nuova missione sarà la prima a vedere una capsula totalmente privata attraccare alla ISS; un momento che in futuro potrebbe essere ricordato come un vero e proprio spartiacque nella storia dell’esplorazione spaziale.

SpaceX sembra non avere dubbi riguardo l’ok definitivo di NASA per l’unificazione dei voli (il comunciato stampa recita letteralmente “NASA ha acconsentito in linea di principio” ndr), e ha stabilito ufficialmente la data di partenza per il prossimo 30 novembre. quando il Falcon 9 si staccherà dalla rampa 40 di Cape Canaveral, in Florida.

Dopo aver raggiunto autonomamente la ISS, avvicinandosi a pochi metri dalla struttura orbitante, la parte finale della manovra sarà svolta dagli astronauti a bordo della Stazione grazie all’utilizzo del braccio robotico di bordo, che come per l’HTV di JAXA afferrerà Dragon e la condurrà letteralmente “per mano” ad agganciarsi al boccaporto di destinazione.

Oltre alla capsula Dragon il Falcon 9 dovrebbe portare in orbita anche altri carichi paganti, liberandoli dal secondo stadio solo dopo che il drago celeste si sarà allontanato dal razzo. È proprio la valutazione dei potenziali rischi legati al rilascio di questi payloads che sta ritardando l’approvazione formale e pubblica da parte di NASA della missione.

Il comunicato di SpaceX è stata anche l’occasione per una rapida descrizione dello stato di avanzamento di vari progetti e lavori di ristrutturazione, attualmente in corso sia in Florida che al centro spaziale di Vandemberg in California, come documentato dalle splendide fotografie allegate, tutte Copyright SpaceX.

  Copyright Associazione ISAA 2006-2020 - Vedi qui i dettagli della licenza.

Approfondisci su ForumAstronautico.it

Sviluppi e aggiornamenti su questa notizia sono disponibili su ForumAstronautico.it

Marco Zambianchi

Ground Systems Engineer presso ESA/ESOC, ha fatto parte dei Flight Control Team di INTEGRAL, XMM/Newton e Gaia. È fondatore di ForumAstronautico.it e co-fondatore di AstronautiCAST. Conferenziere di astronautica al Planetario di Lecco fino al 2012, scrive ora su AstronautiNEWS ed è Presidente dell'associazione ISAA.