GRAIL al pad, ultimo lancio dallo SLC-17B

Giovedì 18 agosto sono state consegnate al Complesso di Lancio 17B (CCAFS) le due sonde GRAIL, pronte per essere issate sopra il Delta II che le lancerà alla volta dell’orbita lunare.

Il lancio della missione Gravity Recovery and Interior Laboratory (GRAIL) è programmato per l’8 settembre. Sarà il 110° lancio Delta II dalllo SLC-17; potrebbe essere l’ultimo payload ad essere lanciato dallo storico complesso di lancio, dopo 55 anni di servizio.

Una volta in orbita lunare, le due sonde gemelle misureranno le reciproche variazioni di distanza causate dalla gravità lunare; i ricercatori potranno così mappare il campo gravitazionale sottostante per comprendere alcuni aspetti dell’origine della Luna e la composizione della struttura interna.

Dopo il lancio di GRAIL non sono previsti ulteriori lanci del Delta II dalla Florida.
Tutti gli attuali progetti e programmi a lungo termine, come Global Positioning System e le sonde scientifiche della NASA, utilizzeranno Atlas V e Delta IV.

Il complesso di lancio in California, invece, utilizzato prettamente per orbite polari, ha in programma ancora il lancio di un satellite meteorologico il prossimo ottobre.
ULA ha dichiarato che vi sono ancora cinque Delta II non venduti che potrebbero decollare dalla West Coast.

Lo SLC-17, che dispone di due pad di lancio, fu costruito nell’aprile 1956 per il lancio dei Thor (Intermediate Range Ballistic Missile Test Program).
Il pad 17B fu utilizzato per la prima volta nel gennaio 1957; il 17A (attualmente dismesso) nell’agosto 1957.
Negli anni successivi il complesso, situato nella parte sud della Cape Canaveral Air Force Station (CCAFS), ha subito svariate modifiche per ospitare i lanci della famiglia Delta.

Dal primo volo, nel febbraio 1989, il Delta II ha avuto successo 147 volte su 149 tentativi di lancio.
Tra i principali payload del vettore i due MER (Spirit e Opportunity), Mars Global Surveyor e Odyssey, Mars Pathfinder lander, Spitzer Space Telescope, MESSENGER, NEAR, Dawn, Deep Impact, Stardust e Genesis, dozzine di satelliti GPS e per le telecomunicazioni.
Il “declino” del Delta II, inizialmente progettato negli anni ’80 per la messa in orbita dei satelliti GPS, è iniziato quando l’Air Force e altri potenziali acquirenti hanno deciso di affidarsi a vettori come Atlas V e Delta IV per il lancio dei satelliti e sonde di nuova generazione.

Fonte: NASA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16115.new#new

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.