Fallito il lancio odierno della Progress 44P verso la ISS

Alle 13.00 GMT (le 15.00 in Italia) è avvenuto dal cosmodromo di Baikonur il lancio della navetta cargo Progress 44P mediante un vettore Soyuz, che però non ha raggiunto l’orbita per problemi al lanciatore.
Il primo stadio si è separato regolarmente cinque minuti dopo il decollo, ed è intervenuto il secondo stadio, che con i suoi 4 motori a kerosene ed ossigeno liquido avrebbe dovuto immettere la Progress in un’orbita di avvicinamento alla ISS, iniziando una manovra di inseguimento della durata di circa due giorni.
I propulsori, invece di rimanere in funzione per i 4 minuti previsti, si sono spenti per un non meglio precisato problema, causando la catastrofica ricaduta in territorio russo del vascello.Non si prevedono, per ora, problemi con l’approvvigionamento della ISS, in quanto ovviamente una situazione del genere è stata prevista, e può quindi essere sopportata dalla pianificazione della stazione.
Date le similitudini del lanciatore impiegato oggi con quello che fra poco tempo dovrà portare a bordo dell’avamposto altri tre astronauti, vi è la fondata preoccupazione che se la causa del malfunzionamento non venisse chiarita con certezza in breve tempo si potrebbero avere dei ritardi significativi sull’arrivo del nuovo equipaggio all’avamposto spaziale orbitante.Il fallimento della Progress 44P è il primo contro i 43 voli di approvigionamento della ISS regolarmente riusiciti con il veicolo russo a partire dal 2002.

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=16138.new#new

Raffaele Montagnoni

Raffaele collabora saltuariamente con AstronautiNews, appassionato da sempre di spazio si ritiene un ing. molto pratico e poco teorico, nella vita reale si occupa di strumenti e metodi di misura industriali.

Una risposta

  1. 25 agosto 2011

    […] [Tratto da Astronautinews – Raffaele Montagnoni] […]