Viaggio intorno alla Luna: finalmente la conferma ufficiale

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

In passato sono circolate diverse notizie riguardanti un volo circumlunare per turisti spaziali.
Dopo diverse smentite da parte dell’agenzia spaziale Russa oggi è apparso un comunicato nella sezione News del portale Roscosmos.
La società “Energia” (fornitrice delle capsule Soyuz/Progress nonché produttrice di satelliti e responsabile di tutti gli esperimenti scientifici spaziali Russi) e la società americana “Space Adventures” (azienda specializzata in voli spaziali per clienti privati) hanno deciso di organizzare un fly-around lunare utilizzando una capsula Soyuz modificata.
Richard Garriott, uno dei primi turisti spaziali e attuale vice presidente del consiglio di “Space Adventures”, ha dichiarato che l’aggiunta di un modulo abitativo supplementare renderà il volo più piacevole.
La società americana ha già venduto uno dei due posti disponibili per questo fantastico viaggio intorno al nostro satellite naturale previsto per il 2015. Il biglietto è costato 150 milioni di dollari. E’ ancora disponibile il secondo posto sulla navicella; i sedili infatti sono tre, due per i “passeggeri”, mentre il terzo sarà occupato da un astronauta esperto. I due fortunati entreranno a far parte del ristrettissimo gruppo di persone che può dire di aver visto l’altro lato della Luna, invisibile dalla terra; attualmente il gruppo dei fortunati è limitato ai 24 astronauti americani delle missioni Apollo.
La Soyuz modificata sarà composta da un modulo abitativo aggiuntivo e dal BlokD, uno stage supplementare che permetterà alla capsula di raggiungere una velocità sufficiente per allontanarsi dalla terra e dirigersi verso la luna. Il viaggio dovrebbe durare all’incirca 6 giorni, tre giorni per andare e tre giorni per tornare.
Il modulo abitativo aggiuntivo e il Blok D saranno messi in orbita tramite un vettore Proton; verrà poi effettuato l’aggancio alla capsula Soyuz precedentemente lanciata. I tre moduli così congiunti (Soyuz, Modulo Abitativo e BlokD) viaggeranno verso la luna e ritorno.
Si prevede di lanciare anche una navicella-cisterna contemporaneamente al lancio della capsula in modo da avere il carburante sufficiente per raggiungere la luna seguendo un orbita ellittica.

Fonte: Roscosmos

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=15521.new#new

Lorenzo Baglioni

Lorenzo ha collaborato con AstroautiNEWS fino al settembre 2011