MagISStra: Domenica 03 aprile 2011

Sia Paolo Nespoli che Cady Coleman hanno completato la diciottesima sessione post-sleep di Reaction Self Test (test di vigilanza psicomotoria). Il self test è ideale per queste sessioni ripetitive, perchè a differenza di altri test cognitivi è piuttosto breve ed è esente da effetti influenzabili dalle attitudini comportamentali dei singoli. Questo test è stato implementato sulla ISS dopo averlo sperimentato in altre missioni in anni passati e giudicato accettabile dagli astronauti che si sono sottoposti alle prove iniziali.

Dmitri Kondratyev si è dedicato alle attività di routine, come ad esempio il quotidiano service al sistema di supporto vitale SOZh (l’equivalente russo dell’ECLSS – Environment Control & Life Support System), a quello dell’ASU toilette facilty a ed altre.

Cady si è dedicata all’attivazione e verifica di funzionamento dell’equipaggiamento EarthKAM. Un payload gestito da Terra (in genere senza l’intervento dell’equipaggio) con il sistema che viene programmato dagli studenti (supportati dai loro insegnanti), per la ripresa di immagini a seconda del tema di studio. Le richieste degli studenti vengono caricare nel software (recentemente aggiornato) del laptop dedicato che poi attiva la nuova Nikon D2X (al posto della precedente Kodac DCS760) che nei tempi stabiliti scatta le foto. Le immagini eseguono poi il percorso al contrario, dal laptop al downlink a Terra. Inoltre questa è la prima volta che le immagini vengono riprese utilizzando il WORF. Quest’ultimo è sostanzialmente una camera di circa 0,8 m[sup]3[/sup] alloggiata in un rack e può supportare fino a tre payload simultaneamente. Il WORF che interfaccia l’oblò dell’US Lab, prevede un impianto universale in cui alloggiare strumenti di telerilevamento orientati sulla Terra.

Per oggi, nessuna attività CEO (Crew Earth Observation) in programma.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.