STS-133 – Discovery è tornata al Pad

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Dopo le opportune riparazione all'ET-137 effettuate nelle scorse settimane, oggi, al KSC, lo space shuttle Discovery è stato trasferito sul Pad 39-A, in vista del lancio programmato per il 24 Febbraio prossimo.

In realtà si tratta di un ritorno, Discovery infatti aveva lasciato il complesso lo scorso 22 Dicembre, dopo che durante un tentativo di lancio erano state riscontrate anomalie nel sistema di tenuta GUCP e il distacco di un settore del rivestimento termico sull'intertank.

Diverse cricche erano state in seguito scoperte sulle parti metalliche dell' ET-137, cosa che ha indotto i responsabili del programma a ordinere il rinforzo tramite doppiature di tutta la corona di nervature esterne del serbatoio.

Stamane le operazioni di rollout si sono svolte regolarmente, e ora Discovery si trova sulla rampa di lancio pronto per le operazioni di messa a punto.

Nella stiva di Discovery è gia presente il carico utile per la missione ULF-5, il modulo Leonardo ed il pallet ELC-4.

La prima riunione FRR è prevista per il 10 Febbraio, con un secondo decisivo incontro il 18 Febbraio.
Se tutto procede per il meglio, il Countdown inizierà il 21 Febbraio alle 21 CET, con il lancio programmato per il 24 Febbraio alle 22,50 CET.

L'equipaggio vedrà la presenza di Steve Bowen che nel frattempo ha rimpiazzato l'infortunato Timothy Kopra.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.

Potrebbero interessarti anche...