ISS Daily Report – Lunedì 31 Gennaio 2011

ISS Daily Report Lunedì 31 Gennaio 2011

Per la copertura video delle operazioni da e verso il cargo HTV-2, Cady ha allestito una telecamera per lo streaming video in MPEG-2. E’ stata poi iniziata la preparazione di trasferimento del nuovo rack Kobairo dell’agenzia JAXA, Paolo e Scott hanno quindi svincolato il rack dalla sua sede e lo hanno parcheggiato provvisoriamente nel cono di coda del cargo. Solo successivamente Paolo e Cady hanno manovrato con cautela Kobairo per portarlo nella sua nuova sede in KIBO. In un secondo momento Cady ha lavorato al bloccaggio e al set up degli allacciamenti ai sistemi del laboratorio.

Sempre all’interno di KIBO, Scott Kelly ha attivato la specifica stazione robotica qui denominata RLT (Robotics Laptop Terminal) ed ha iniziato la parametrizzazione dell’applicazione DOUG (Dynamic Onboard Ubiquitous Graphics – il sistema di raffigurazione grafica in tempo reale). La preparazione si deve alla prossima attività esterna per l’estrazione del Pallet EP dalla stiva non pressurizzata del cargo giapponese, in cui si utilizzarà il braccio SSRMS. Cady si è fatta poi carico di manovrare il braccio robotico fino al punto di fissaggio sul lato di HTV-2, con Scott che ha completato poi l’operazione di parcheggio.

A questo punto Paolo e Cady si sono attivati per il training che simula la delicata operazione di “presa” ed estrazione del pallet dalla stiva del cargo che verrà effettuata domani. Il Pallett una volta estratto dalla stiva verrà trasferito alla piattaforma esterna di KIBO, alla quale verrà temporaneamente fissato per eseguire lo scarico dei due payload (unità ORU).
Si è tenuto inoltre un incontro dell’intero equipaggio per familiarizzare con i dispositivi del cargo e i portelloni intermodulari di accesso, oltre che per apprendere le procedure da attuare con il veicolo in caso di emergenza. 

Paolo Nespoli nel corso della giornata ha lavorato per tre ore anche sul rack HRF (Human Research Facility) in Columbus, in modo da organizzare meglio lo stoccaggio del vario materiale presente e delle numerose scorte di kit per il prelievo dei campioni biologici.

Sempre Paolo, alle 2:25 pm EST ha eseguito un collegamento radioamatoriale con gli studenti della scuola Arsaniq, Northwest Passage Territory, Quebec – Canada.

Allerta detriti, aggiornamento: a seguito di ulteriori analisi del tracking (ricevute anche da terze parti) si è stabilito che la piccola nuvola di detriti dell’oggetto 37117 non rappresenta una seria minaccia. Il calcolo della distanza minima ha assunto un valore tale per cui le probabilità di collisione cadono fuori dalla soglia di pericolo, non si ritiene pertanto necessaria una manovra DAM (Debris Avoidance Maneuver).

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.