ISS Daily Report – Venerdì 24 Dicembre 2010

ISS Daily Report Venerdì 24 Dicembre 2010

Anche a bordo della Stazione, nella sua continua corsa attorno alla Terra, si respira la vigilia di Natale.

Le attività di oggi sono ridotte, e l’intero equipaggio si é dedicato per tre ore al lavoro di home cleaning. Armati di aspirapolvere i singoli membri dell’equipaggio si sono dati da fare per le pulizie, comprese le griglie di areazione dei monitors all’interno di FGB e il sistema di griglie della ventilazione in SM.

Paolo Nespoli ha recuperato e preparato l’equipaggiamento per la sua prima sessione medica, sotto il protocollo Pro-K. Questa attività misura e registra il valore di PH nei campioni di urina e che vengono prelevati periodicamente in un arco di tempo di 5 giorni. L’astronauta inoltre si è preparato una lista in cui si registra, in base alla dieta indicata, le quantità di alimenti consumati. La Coleman a sua volta, ha iniziato la preparazione dello speciale kit per la raccolta delle urine nell’arco delle 24 ore, dal momento che la sua sessione inizierà il 26/12.

Prima di eseguire i suoi esercizi fisici con CEVIS, Paolo ha dovuto eseguire una regolazione dell’attrezzatura per adattarla alla sua altezza. Tra l’altro CEVIS ha solo due possibilità di regolazione: una agendo sul seggiolino per una posizione maggiormente supina, l’altra lavorando sullo sliding del medesimo seggiolino.

– alle 8:05 am EST, i soli tre astronauti russi hanno condotto la periodica teleconferenca con MCC-Houston e TsUP Mosca per gli eventi orbitali e per il programma della settimana entrante.
– alle 9:30 am, Kaleri, Dmitri e Oleg hanno dato il loro supporto ad un evento PAO TV per il quale, hanno inviato un loro messaggio di saluti a tutti i partecipanti al Russian National President’s Christmas Tree celebration, ospitato al palazzo di Stato del Cremlino.

Dimostrazione SPDM: lo speciale manipolatore SPDM (Special Purpose Dexterous Manipulator) chiamato per brevità Dextre, é stato per la prima volta manovrato in una serie di test da remoto. I test hanno voluto confermare la potenzialità di questo manipolatore robotico, in grado eseguire compiti anche complessi al pari, o quasi, di una EVA. I test comportavano la movimentazione e il fissaggio di componenti da e per ELC2 (il magazzino ricambi esterno 2) con numerosi cicli di fissaggio e allineamento. I test sono orientati specificatamente alle operazioni che verranno fatte proprio con Dextre, per lo scarico dei materiali dalla stiva non pressurizzata di HTV2.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.