Lanciato Ariane-5 con due satelliti, ma W3B è inutilizzabile

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Nella notte del 28 Ottobre, alle 23,51 CEST, è decollato dallo spazioporto di Kourou, nella Guiana Francese il quarto razzo vettore Ariane-5 del 2010, il quale ha immesso in orbita di trasferimento geosincrono due nuovi satelliti per telecomunicazioni.

Si tratta del satellite Giapponese BSAT-3B e del satellite Eutelsat W3B.

Il lancio si è svolto senza problemi ed i satelliti sono stati rilasciati correttamente.

Purtroppo, in seguito, il centro doi controllo Eutelsat ha scoperto un guasto a bordo di W3B che rende completamente inutilizzabile il satellite.
Si tratta di una incontrollata perdita di propellenti che non può permettere il controllo del satellite ed il suo trasferimento in GEO.

L'Eutelsat ha dichiarato W3B un completo fallimento.

Il satellite perso era stato costruita dalla Thales Alenia Space, utilizzando una piattaforma Spacebus 4000 e pesa circa 5370 kg.

Per quanto riguarda il satellite Giapponese BSAT-3B, esso è stato costruito dalla Americana Lockheed Martin, basandosi su una piattaforma A2100A, e pesa 2060 kg.

Esso è dotato di 12 transponditori in Banda Ku e verrà posizionato in GEO a 110° Est di latitudine.

Per una durata minima di 12 anni, trasmetterà segnali TV ad alta definizione per conto della società giapponese BSAT corporation.

Fonti: Arianespace
Eutelsat

  Questo articolo è © 2006-2021 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.