Braccio robotico per missioni lunari, siglato un contratto

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La società Canadese Engineering Services Inc. (ESI), basata a Toronto, ha annunciato di avere sottoscritto con l'Agenzia Spaziale CSA, un contratto del valore di 3 milioni di Dollari Canadesi per sviluppare le tecnologie relative al prototipo di un braccio robotico da utilizzarsi per future missioni lunari.

Una opzione per altri 500 mila Dollari Canadesi prevede lo sviluppo di una seconda unità dello stesso.

Il nuovo braccio robotico è denominato Planetary Medium Manipulator (PMM).

Esso viene descritto in grado di compiere complesse operazioni sul suolo lunare, comprese operazioni di manutenzione autonome nei confronti di altri meccanismi robotici.

La società di Toronto ha già in fase di sviluppo un piccolo rover lunare e un piccolo braccio robotico, sempre per l'Agenzia Spaziale Canadese CSA.

Fonte: Spaceref

  Questo articolo è © 2006-2019 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.