Approfondimento: Discovery (OV-103) -Monografia

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Lo Space Shuttle Discovery, ufficialmente chiamato OV-103, è stato il terzo orbiter ad entrare in servizio, dopo Columbia e Challenger.
Dopo il rollout avvenuto a Palmdale il 16 Ottobre 1983, Discovery arrivò al KSC il 5 Novembre del 1983, dove iniziò la preparazione al suo debutto operativo.

Trasportato sul Pad 39-A il 19 Maggio 1984, il seguente 26 Giugno abortì il lancio, con i motori SSME già accesi che furono spenti a pochi istanti dal decollo.
Dopo il rientro negli hangar e le opportune riparazioni , Discovery ritornò sulla rampa di lancio il 9 Agosto ed effettuò il suo primo volo orbitale il 30 Agosto 1984, con la missione STS-41D.

Quando avrà completato la sua prossima ed ultima missione, la STS-133, la Discovery avrà portato a termine 39 voli orbitali, record assoluto tra le navette spaziali.

Tra le missioni significative dei 26 anni di attività sono da ricordare:
STS-51A nel Novembre 1984, con il recupero di due satelliti per telecomunicazioni in avaria, il Palapa-B2 ed il Westar-6.
STS-51C nel Gennaio 1985, prima missione operativa per conto del Ministero della Difesa.
STS-51I nell'Agosto 1985, con la riparazione in orbita del satellite per telecomunicazioni Leasat-3.
STS-26 il 29 Settembre 1988, ritorno ai voli orbitali dopo la perdita traumatica del Challenger, avvenuta il 27 Gennaio 1986.
STS-31 nell' Aprile 1990, con lo spiegamento in orbita dello Hubble Space Telescope (HST).
STS-41 nell'Ottobre 1990, rilascio in orbita della sonda solare Ulysses.
STS-48 nel Settembre 1991, rilasco del satellite UARS.
STS-42 nel Gennaio 1992, missione Spacelab IML.
STS-63 nel Febbraio 1995, con avvicinamento alla Stazione Orbitale MIR.
STS-82 nel Febbraio 1997, missione di manutenzione allo HST.
STS-103 nel Dicembre 1999, missione di manutenzione allo HST.
STS-102 nel Marzo 2001, con il primo volo del modulo logistico Leonardo alla ISS.
STS-114 nel Luglio 2005, ritorno alla attività operativa dopo la perdita della Columbia nella missione STS-107.
STS-120 nell'Ottobre 2007, con la partecipazione dell'astronauta Italiano Paolo Nespoli.

Da ricordare che dopo il termine della missione STS-70, nel Settembre 1995, Discovery fu trasportata a Palmdale, in California, per subire un processo di revisione e manutenzione (OMDP), al termine del quale essa fu riportata al KSC (Giugno 1996) per riprendere l'attività operativa.
Un altro ciclo di revisione e manutenzione fu effettuato sulla Discovery al KSC, dopo la conclusione della missione STS-105, che si prolungò poi nella pausa dovuta all'incidente del Columbia.

Dopo la conclusione della prossima missione STS-133, con l'aggancio del PMM Leonardo alla ISS, Discovery subirà un processo di preparazione per la sua esposizione in un museo, molto probabilmente lo Smithsonian Museum di Washington, dove resterà in visione per ricordare la gloriosa epopea del programma Space Shuttle.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.