L’Alpha Magnetic Spectrometer arriva in Florida

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Uno dei più complessi strumenti scientifici mai costruiti, l’Alpha Magnetic Spectrometer (AMS-02) è giunto ieri, scortato dagli stessi astronauti che lo porteranno sulla Stazione Spaziale Internazionale, al Kennedy Space Center in Florida da dove verrà lanciato nel 2011.

AMS-02 non è solo il più grande – in termini di dimensioni – esperimento scientifico ad essere installato sulla Stazione Spaziale Internazionale ma anche la più grande collaborazione internazionale intorno ad un singolo esperimento da portare nello spazio.

Frutto di oltre 10 anni di lavoro e della cooperazione tra 56 istituti di 16 differenti Paesi, l’AMS-02 aiuterà gli scienziati a meglio comprendere le questioni fondamentali sull’origine e la struttura dell’Universo osservando l’antimateria e la materia “scura”. Grazie al suo campo magnetico, 4000 volte più potente di quello della Terra, questo rivelatore di particelle esaminerà direttamente dallo spazio ogni singola particella che lo attraverserà, fornendo dati preziosi per la ricerca scientifica.
La ISS ha tutte le caratteristiche per ospitarlo “E’ il solo posto dove può essere installato per rispondere alle condizioni di stabilità, esposizione di lunga durata e possibilità di rifornire lo strumento come necessario” ha spiegato dall’ESTEC, dove lo strumento è stato lungamente testato nei laboratori ESA di Noordwiik, Simonetta di Pippo, Direttore dei Voli Abitati dell’ESA.

Fonte: ESA

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=13868.new#new

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.

Potrebbero interessarti anche...