ISS Daily Report – Sabato 19 Giugno 2010

ISS Daily Report Sabato 19 Giugno 2010

Tracy anche oggi si è occupata e supportato gli esperimenti al laboratorio scientifico all’interno di Columbus, terminando parte delle preparazioni in atto.
Sempre in Columbus, Tracy ha lavorato al rack MARES (Muscle Atrophy Resistive Exercise System). Questa interessante attrezzatura è stata sviluppata da ESA ed è in grado di valutare la resistenza dei singoli gruppi muscolari delle articolazioni e degli arti, eseguendo sofisticate misurazioni interrelazioni. La strumentazione si può interfacciare sia con Columbus che con Destiny e il rack che contiene l’attrezzatura è dotato di un sistema per ridurre al minimo le “perturbazioni” inerziali agli altri payload scientifici.
Tracy in questo caso sta eseguendo ispezioni preliminari, perchè dopo il rientro a Terra di STS-131 è stata trovata all’interno del MPLM Leonardo una discreta quantità di bulloni di fissaggio provenienti proprio da MARES. Pertanto l’attività di oggi è la verifica di tutti i bulloni e determinare se per caso non è rimasto qualche altro pericoloso bullone “vagante” all’interno di Leonardo.

Anche oggi, i sei membri dell’equipaggio hanno proseguito con istruzioni dettagliate (ruoli, responsabilità, azioni) ed una maggiore familiarizzazione ai vari dispositivi, per una risposta adeguata in caso di emergenza a bordo.
Inoltre i tre nuovi arrivati hanno iniziato le procedure e l’impostazione dei dati (scheda PCMCIA) per l’utilizzo di CEVIS, TVIS, COLBERT e l’attrezzatura ARED.

Alle 10:30 am, l’intero equipaggio si è riunito per alcune riprese video da diffondere in concomitanza del tradizionale Charity Festival presso Windlesham House School, in cui saranno presenti circa 1500 studenti

Allerta detriti: continua il monitoraggio dei tre rimanti oggetti. In ogni caso, già da stamane il valore di PC (Probabilità di Collisione) è rientrato nel codice verde, cioè zero o improbabile collisione.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.