Continua la demolizione del Pad 39B

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Mentre i mesi scorsi sono stati dedicati dal personale U.S.A. alla rimozione di tutti i materiali pericolosi o tossici dal pad avverrà nei prossimi mesi la demolizione completa della FSS (Fixed Service Structure) e della RSS (Rotating Service Structure) del Pad 39-B che ha ospitato in passato, insieme alla rampa gemella 39-A tutti i voli Shuttle e tutte le missioni lunari Apollo.
Il progetto, finanziato nell’ambito del programma Constellation, prevede lo smantellamento e lo smaltimento di tutto il materiale attualmente presente, predisponendo la zona del pad all’utilizzo per i prossimi futuri lanciatori.
Insieme a questa prima fase di messa in sicurezza il KSC Historical Preservation Office ha già individuato i criteri e le misure per la conservazione storica e la documentazione del sito.
Lo scorso febbraio il contratto è stato affidato alla LVI Services di New York e a Giugno è stato dato il via definitivo all’ultima fase.
I lavori, già iniziati, dureranno circa un anno e si prevede la chiusura entro Giugno 2011.

Fonte: NASA

  Questo articolo è copyright dell'Associazione ISAA 2006-2023, ove non diversamente indicato. - Consulta la licenza. La nostra licenza non si applica agli eventuali contenuti di terze parti presenti in questo articolo, che rimangono soggetti alle condizioni del rispettivo detentore dei diritti.

Commenti

Discutiamone su ForumAstronautico.it

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.