Pronta per il primo viaggio la ML per Ares-I

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Si appresta a lasciare per la prima volta la zona in cui è stata costruita nei mesi scorsi la piattaforma mobile di lancio preparata per Ares-I.
Terminata ormai la fase di costruzione strutturale la ML-1 verrà spostata il prossimo agosto, attraverso il crawler normalmente utilizzato per trasportare la MLP con lo shuttle in rampa, nella zona est al VAB per permetterne il termine della preparazione con l’installazione delle infrastrutture interne e i cablaggi necessari all’utilizzo operativo.
Prima dello spostamento l’intera struttura verrà pesata dal Crawler 1, successivamente lo stesso trasporterà la MLP-1, attualmente nella zona destinata alla ML-1, nel VAB e il CT-2 recupererà infine la nuova rampa posizionandola al suo posto.
Gli spostamenti, che richiederanno almeno 5 giorni, avverranno entro fine Agosto e una volta in posizione nel nuovo sito potrà essere connessa a tutte le utenze presenti solo in quella stazione per iniziare il completamento della costruzione.

Riguardo eventuali ulteriori utilizzi, nel caso fosse decisa la cancellazione di Ares I, sono attualmente considerati improbabili, in quanto i costi per convertire la base per altri lanciatori sarebbero troppo elevati e l’utilizzo non sarebbe possibile per le forti sollecitazioni e il peso della struttura con nessuno degli attuali HLV/SDLV proposti.

La struttura è stata progettata dalla ASRC Aerospace Corporation (la quale ha licenziato questo mese 155 lavoratori a causa della “new direction” prospettata da Obama) e costruita dalla Hensel Phelps di Orlando con un contratto di $263.735.000, il quale prevede l’opzione anche per una seconda rampa.
La costruzione è inziata a fianco del VAB nel febbraio 2009 con l’arrivo dei primi segmenti su chiatta e il peso complessivo della struttura mobile sarà di 4300ton contro le 3800ton delle attuali MLP con un’altezza della LUT di 105m.

Fonte: nasaspaceflight.com

Segui la discussione su ForumAstronautico.it

http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=13734.new#new

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.