Anche l’India studia un proprio Scramjet

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Un dirigente dell’ISRO ha dichiarato che l’agenzia spaziale Indiana entro la fine di quest’anno testerà un nuovo motore scramjet da utilizzarsi sul razzo sonda ATV (Advanced Tecnology Vehicle) DO2.

Il concetto che stà alla base dello scramjet è quello di utilizzare come comburente l’ossigeno, seppur molto rarefatto presente nell’aria, che viene compresso dalla velocità stessa del razzo mentre sale nell’atmosfera, per la combustione con il carburante per ottenere una spinta Ipersonica.
Questo sistema permette di risparmiare sul peso dell’ossigeno liquido altrimenti imbarcato sul razzo.

Già lo scorso marzo era stato lanciato un ATV DO1 dal poligono di Sriharikota, nel sud est dell’India, che montava un esemplare passivo di scramjet.

Fonte: SPX

Simone Montrasio

Appassionato di astronautica fin da bambino, gli studi ed il lavoro mi hanno tenuto occupato nel settore chimico industriale fino al 2011 quando ho deciso di cambiare completamente vita e dedicarmi alla campagna. Collaboro felicemente con AstronautiNEWS dalla sua fondazione con una pausa sabbatica tra il 2011 ed il 2013.

Potrebbero interessarti anche...