L’ESA elabora il manifesto di lancio di VEGA

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Siamo ormai alle ultime fasi di sviluppo del nuovo lanciatore Europeo VEGA, che debutterà nel mercato dei lanciatori il prossimo anno.
Collaudati definitivamente i propulsori e le parti strutturali, restano da completare solo i test sulla parte elettronica e sul software di controllo, test attualmente in corso.
Il lancio inaugurale immetterà in orbita il satellite LARES dell'ASI, il satellite ALMAsat e nove piccoli cubesat per Università Europee.
Questo primo lancio è sponsorizzato dall' ESA, il decollo avverrà dal Pad ELA-1 di Kourou e l'orbita finale sarà circolare a 900 km di altezza, con una inclinazione di 70°.
L'ESA sponsorizzerà anche i successivi cinque lanci secondo un programma denominato Vega Research and Technology Accompaniment.
Lo scopo è di promuovere il nuovo lanciatore sul mercato.
Per il secondo lancio, l'ESA offre l'opportunità di volo ad un utilizzatore che verrà selezionato a breve tra i richiedenti.
Per quanto riguarda gli altri voli, i carichi dovrebbero essere forniti dall' ESA stessa.
Essi dovrebbero riguardare il satellite ADM-Aeolus, tre satelliti Swarm, LISA Pathfinder, IEV ed eventuali altri.
La gestione del lanciatore è stata affidata dall' ESA a Arianespace.
VEGA sarà in grado di porre 1500 kg in orbita polare a 900 km di altezza.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.

Potrebbero interessarti anche...