Lanciato satellite WorldView-2 da Vandenberg

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Oggi, alle 20,51 CEST (09,51 Pacific Daylight Time) è decollato dalla Vandenberg Air Force Base, California, il lanciatore Delta 2-345 che ha immesso in orbita eliosincrona il satellite per telerilevamento WorldView-2.
Il lancio, gestito dalla ULA, è avvenuto a partire dal Pad-2W, col vettore nella configurazione 7920-10C.
Una prima accensione del secondo stadio ha immesso il complesso in un'orbita di trasferimento di circa 185 km x 775 km, inclinata di 98,6°.
A t +53 minuti e 34 secondi, una seconda accensione del secondo stadio per 22 secondi ha circolarizzato l'orbita a circa 775 km di altezza, dopodichè il satellite è stato rilasciato.
La società proprietaria del satellite è la DigitalGlobe, con sede in Colorado, che durante la sua storia, nelle varie denominazioni ha già fatto lanciare i satelliti EarlyBird-1 (Dicembre 1997), QuickBird-1 (lancio fallito nel Novembre 2000), QuickBird-2 (Ottobre 2001) e WorldView-1 ( Settembre 2007).
La società nacque infatti nel 1993 col nome di Imagining Corporation e nel 1995, fondendosi con una divisione dellla Ball Aerospace diventò la Earth Watch Incorporated, che in seguito (2002) assunse l'attuale denominazione.
WorldView-2 è stato costruito dalla Ball Aerospace usando il bus BCP-5000, come per il predecessore.
Esso essendo dotato di una telecamera con un'apertura di 110 cm è in grado di produrre immagini in otto bande spettrali.
Il peso del satellite è di circa 2800 kg, la durata operativa prevista è di sette anni e tre mesi.
Quello di oggi è stato il 146° volo di un Delta 2.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.