STS-128 – Flight Day 9

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Si è effettuata ieri , durante il nono giorno di volo, la terza e ultima EVA programmata per la missione STS-128 Discovery.
Gli astronauti impegnati per questa sortita erano gli stessi che hanno effettuato l'EVA-2, cioè John "Danny" Olivas e Christer Fuglesang.
Il compito principale era quello di fissare al traliccio S3 della stazione il dispositivo idoneo a supportare i pallet ELC che verranno portati sulla ISS a partire dalla prossima missione STS-129 Atlantis, in Novembre.
Tale dispositivo è denominato PAS (Payload Attachment System).
Un ulteriore lavoro compiuto dagli astronauti è stato quello di sostituire il giroscopio Rate Gyro Assembly 2 (RGA2), oltre all' installazione di due antenne GPS e l'installazione di due cavi in preparazione all'arrivo del Nodo-3 Tranquillity, previsto nel Febbraio prossimo, con il volo STS-130..
Il rientro nell' Airlock Quest di Olivas e Fuglesang è avvenuto dopo sette ore e 1 minuto di uscita extraveicolare.
Questa è stata la 133° EVA dedicata all'assemblaggio della ISS.
Intanto si è saputo che durante la seconda EVA, i due astronauti avevano constatato la non corretta installazione del modulo PMA-3, spostato recentemente dai componenti l'equipaggio della ISS, per mezzo del braccio meccanico, dalla porta Nadir alla porta laterale sinistra di Unity.
Il modulo suddetto risulta essere stato installato in una posizione ruotata di 90° rispetto a quanto programmato.
I responsabili del programma procederanno in seguito a valutare le conseguenze di questa situazione.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.