Settimana extra sulla ISS per la Sojuz TMA-15

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

E’ stato posticipato di una settimana il rientro a Terra della Sojuz TMA-15; di conseguenza verra prolungata di una settimana anche la missione OasISS, dell'ESA.

Il veicolo riporterà a casa Frank De Winne (ESA), Roman Romanenko (RKA) e Robert Thirsk (CSA), arrivati sulla ISS a bordo della capsula Russa il 29 Maggio scorso; l'atterraggio è ora programmato per  il 1° Dicembre 2009.

Insieme al Comandante Gennady Padalka, e agli astronauti, NASA, Michael Barratt e Nicole Stott, i tre hanno l'onore di fare parte del primo equipaggio composto da sei membri a bordo della Stazione Spaziale.

Padalka e Barratt verranno presto sostituiti da Maksim Surayev e Jeffrey Williams, i nuovi astronauti che arriveranno sulla ISS con la Sojuz TMA-16, in partenza domani da Bajkonur.

Alla partenza di Gennady Padalka, De Winne diventerà comandante della ISS; sarà il primo astronauta Europeo ad assumere questo importante incarico.

  Questo articolo è © 2006-2020 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.