AMS e l’avvicinamento al lancio

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Con lo scambio di data di lancio fra STS-134 e STS-133 ufficializzato, cominciano a delinearsi anche le tappe di avvicinamento alla partenza di STS-134 e del suo payload principale AMS (Alpha Magnetic Spectrometer).
Lo scorso Maggio l'importante esperimento multinazionale in fase finale di integrazione al CERN di Ginevra ha subito un importante guasto al sistema di magneti che ne ha portato alla sostituzione completa. L'operazione di saldatura dei nuovi installati si è conclusa lo scorso 17 settembre e ha portato ad uno slittamento per la ripresa dei test fino almeno al prossimo novembre con ancora un'incertezza sulle tempistiche precise a causa della criticità sulle operazioni criogeniche, effettuate in passato una sola volta.

La data di lancio della missione STS-134, cui parteciperà anche l'italiano Roberto Vittori come membro dell'equipaggio, è attualmente fissata al 29 Luglio 2010.
L'avvicinamento dell'esperimento al lancio prevede i test ambientali all'ESTEC dell'ESA da Dicembre e il trasferimento al KSC per l'integrazione finale entro il 28 Marzo 2010 per poter mantenere la data di lancio attuale.
Con tale programma il margine di ritardo accumulabile dal momento dell'arrivo al KSC è di due settimane e altre due settimane di ritardo sono accumulabili fino al trasferimento in Florida.

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.