Un clown nello spazio

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Allegria e comicita': e' il contributo alla missione verso l'ISS promesso da Guy Laliberte, fondatore del Cirque du Soleil e prossimo turista spaziale.
Gia' ora il suo pc mostra uno screen saver che ritrae i suoi due compagni Jeffrey Williams (USA) e Maksim Surayev (RUS) in tuta spaziale e naso rosso da clown, mentre nella sua stanza nell'albergo dedicato ai cosmonauti in addestramento fa bella mostra di se' un poster di Tintin sulla Luna.

Mangiatore di fuoco e trampoliere in gioventu', Laliberte ha detto che il suo viaggio nello spazio intende essere una lezione per i suoi 5 figli, troppo abituati al lusso, affinche' apprendano il valore del duro lavoro per realizzare i propri sogni. Inoltre, a 50 anni, pare cominciasse a sentire la mancanza dell'autentica avventura.

Laliberte lascio' la sua casa natia in Canada ancora adolescente, con 50 dollari in tasca, per recarsi in Francia. Qui divenne artista di strada girando l'Europa intera. Tornato in Canada, nel 1984 trasformo' una truppa di giocolieri ed intrattenitori in un evento mediatico mondiale, ed il suo patrimonio e' oggi valutato intorno ai 2 miliardi e mezzo di dollari (261mo uomo piu' ricco al mondo). Per la gita sull'ISS avrebbe sborsato 35 milioni di $.

Per quanto riguarda l'addestramento, Laliberte, che ha lasciato gli studi a 15 anni, si e' lamentato delle lezioni obbligatorie di Russo, troppo cattedratiche a suo dire.
Peraltro, la sua permanenza nello spazio non richiedera' particolari competenze: infatti non condurra' alcun tipo di esperimento, contrariamente ai precedenti turisti spaziali, preferendo assaporare l'esperienza in modo piu' spontaneo.
Altri 6 nasi rossi sono pronti nel suo bagaglio personale…

  Questo articolo è © 2006-2019 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Paolo Actis

Paolo ha collaborato con AstronautiNEWS dal maggio 2008 al dicembre 2017