HTV quasi pronto per il viaggio verso la ISS

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

I tecnici hanno terminato questa settimana il carico dei propellenti nel Veicolo Cargo Gipponese HTV.
I serbatoi di H-2 Transfer Vehicle sono stati riempiti con una miscela nociva di idrazina e [url=http://en.wikipedia.org/wiki/Nitrogen_tetroxide]tetrossido di azoto[/url]; il lento processo è durato quasi una settimana intera e si è svolto sull’isola di Tanegashima, nel sud del paese, dove ha sede lo spazioporto giapponese.

Il carico dei propellenti è terminato Mercoledì, ma la pressione all’interno dei serbatoi verrà monitorata durante le prossime settimane, per verificare la possibilità di aggiungere ulteriore propellente.
I piani prevedono un rabbocco dei serbatoi Mercoledì prossimo; la capacità di questi ultimi è di circa 2500 kg.

Terminato il fueling verrà svolto l’ultimo test funzionale, successivamente HTV verrà integrato nel fairing.

I tecnici hanno già installato due esperimenti nella sezione non pressurizzata del veicolo, che trasporterà anche una grossa quantità di acqua potabile per i residenti della ISS.
Pochi giorni prima del lancio verranno caricati, nella sezione pressurizzata, alcuni equipaggiamenti per gli astronauti.

Il lancio rimane programmato per il 10 Settembre, alle 19:04 (CEST). La mattina del 16 Settembre, Dopo cinque giorni di manovre orbitali e di test, il Cargo raggiungerà la Stazione Spaziale. Gli astronauti a bordo della ISS utilizzeranno il braccio robotico per agganciare HTV ad un portello libero del segmento USA della Stazione.

HTV rimarrà agganciato alla ISS fino a metà Ottobre, quando si sgancerà ed inizierà un rientro distruttivo auto-controllato nell’atmosfera terrestre.

Prima di tutto HTV dovrà superare un importante step, ovvero l’installazione nel razzo vettore H-2B, una versione potenziata del razzo principale Giapponese che vola dal 2001.
Il lancio di HTV sarà il lancio inaugurale per questo razzo bistadio, che, dall’inizio dell’anno, ha superato numerosi test funzionali, tra cui due test dei motori principali e dei sistemi di terra al nuovo pad di lancio.
Ora il razzo si trova nel VAB (di Tanegashima), pronto per l’arrivo di HTV. Il 30 Agosto HTV verrà unito al secondo stadio del lanciatore.

La Jaxa avrà la possibilità di lanciare HTV fino al 30 Settembre; se il lancio dovesse essere rimandato si dovranno attendere quattro mesi (Febbraio 2010) prima di avere una nuova opportunità di lancio.
Si rammenta, infatti, che la Jaxa può lanciare solo durante periodi specifici dell’anno per consentire alla grande industria della pesca di operare nelle acque, a navigazione limitata, nei pressi di Tanegashima.

Tutto comunque rimane nei piani prestabiliti: all’inizio dell'anno, infatti, il lancio era stato spostato di una decina di giorni per garantire ai tecnici più tempo per effettuare le verifiche e i controlli necessari per preparare in modo migliore il vettore e il Cargo.

Filippo Magni

Appassionato di spazio, studente di ingegneria aerospaziale presso il Politecnico di Milano. Collabora all'amministrazione del forum come "Operations Officer". Scrive su AstronautiNEWS da maggio 2009.