Alissé è il nome della nuova missione di Christer Fuglesang

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

L'ESA ha dato un nome alla missione sulla ISS di Christer Fuglesang, membro dell'equipaggio della prossima missione STS-128 Discovery, in partenza verso la fine del corrente mese di Agosto.
Per Fuglesang si trattterà del secondo volo a bordo dello shuttle con destinazione la Stazione Spaziale.
In precedenza l'astronauta Svedese dell'ESA aveva partecipato alla missione STS-116 Discovery nel Dicembre 2006.
Durante il prossimo volo, Fuglesang effettuerà due EVA, recuperando lo strumento EuTEF (European Technology Exposure Facility) dall'esterno del modulo Columbus, che verrà riportato a terra al termine della missione.
Un altro lavoro sarà quello di preparare la Stazione all'arrivo del Nodo-3, sistemando alcuni cablaggi.
Inoltre Fuglesang coordinerà le operazioni di scarico della strumentazione dal modulo MPLM Leonardo, incluso il refrigeratore MELFI, di fornitura ESA.
Sulla ISS, Fuglesang incontrerà il collega Fank De Winne, attuale membro ESA dell'equipaggio residente.
Il nome Alissé, scelto dall'ESA, si riferisce a una variazione letterale del nome Alizé, sostituendo la IZ con la sigla ISS.
Alizé era il nome dei venti alisei, sfruttati dagli esploratori del 15° secolo, che sulle orme di Cristoforo Colombo navigavano attraverso l'Oceano Atlantico.
Nei nostri tempi, Alissé è la rotta per raggiungere Columbus da parte dei nuovi esploratori.
Il logo rappresenta l'ala di un uccello, attraversato da due gruppi di linee orizzontali, che richiamano le due EVA.
Sopra e sotto le linee sono rappresentate la ISS e la Discovery.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.

Potrebbero interessarti anche...