La NASA ha diffuso il report sul fallimento del satellite OCO

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Una commissione investigativa della NASA ha redatto il suo rapporto sul fallimentare lancio della sonda Orbiting Carbon Observatory, avvenuto il 24 Febbraio 2009.
Il satellite OCO dell'ente spaziale americano, per lo studio del biossido di carbonio atmosferico, è stato lanciato con un razzo Taurus XL dalla Vandenberg Air Force Base in California, il 24 Febbraio scorso alle 4:55 a.m. EST, ma non ha mai raggiunto l'orbita.

La Mishap Investigation Board, guidata da Rick Obenschain, vice direttore del Goddard Space Flight Center della NASA, situato a Greenbelt, Maryland, ha appurato che il Fairing del lanciatore Taurus non ha effettuato la separazione come dovuto, a seguito di un comando. Il fairing è quella schermatura che incapsula il satellite durante il suo viaggio nell'atmosfera. La mancata perdita della massa dovuta al fairing ha impedito al satellite di raggiungere l'orbita prevista, causandone la sua distruzione.

La commissione ha identificato quattro cause che potrebbero aver condotto alla mancata separazione del fairing:

Un guasto nel sottosistema del giunto frangibile. Un giunto frangibile è un dispositivo esplosivo che fornisce la separazione istantanea delle strutture del veicolo di volo, mantenendo confinati i detriti dell'esplosione
Un guasto nel sottosistema elettrico che ha impedito il sufficiente apporto di corrente elettrica per avviare i dispositivi necessari.
Un guasto nel sistema pneumatico che fornisce pressione ai propulsori preposti alla separazione del fairing.
Un cavo guasto nel giunto esplosivo.

La commissione ha anche fornito delle raccomandazioni per prevenire ulteriori problemi in futuro, associati ai quattro componenti di hardware che potrebbero aver causato l'incidente ad OCO.

I sei investigatori hanno incominciato le loro indagini agli inizi di Marzo. Sono stati eseguiti dei tests sull'hardware, sono state svolte e revisionate le analisi ingegneristiche controllando i dati delle simulazioni. E' stata ripassata la telemetria, sono stati raccolti oltre 2000 documenti, e sono state fatte 78 interviste a personale critico associato alla missione.

Il rapporto ufficiale della commissione d'indagine contiene informazioni limitate per l'U.S. International Traffic in Arms Regulations oltre ad altre informazioni sensibili aziendali. Come risultato finale, l'Investigation Board ha preparato una sintesi del proprio rapporto che fornisce una visione d'insieme delle conclusioni fruibili al pubblico e delle raccomandazioni relative al fallimento della missione di OCO.

[url=http://www.nasa.gov/pdf/369037main_OCOexecutivesummary_71609.pdf]Qui[/url] è possibile scaricare il report in sintesi.

Nell'immagine artistica che è (C) di NASA/JPL, è raffigurato OCO al lavoro in orbita, se tutto fosse andato per il meglio.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)