Programma Galileo: Firmati i primi contratti

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Oggi, All' Air Show di Parigi, aeroporto Le Bourget, l'Esa ha firmato due contratti relativi all'acquisto di parti concernenti la costruzione della costellazione dei satelliti del sistema Galileo.
René Oosterlinck, Direttore ESA del programma Galileo e Attività Collerate, ha fimato i contratti, alla presenza di Paul Verhoef, Manager dei Programmi Satellitari di Navigazione per conto dell' Unione Europea.
Il primo contratto è stato sottoscritto con la Società Astrium GmbH, rappresentata da Reinhold Lutz, Vice Presidente Anziano del settore Navigazione, il valore è di 7 milioni di Euro, e comprende la fornitura di parti relative alle piattaforme satellitari e al carico utile per la Navigazione.
Il secondo contratto, siglato con la OHB, rappresentata dal Professor Manfred Fuchs, ammonta a 10 Milioni di Euro e prevede la fornitura di altre parti, sempre relative sia alle piattaforme satellitari che ai carichi utili.
Questi primi contratti sono parte del processo di acquisizione per il Galileo FOC Programme, gestito congiuntamente dalla Commissione Europea e dall' ESA.
I contratti per la costruzione dei satelliti sono previsti per la fine del 2009.
Il sistema Galileo è la risposta Europea ai sistemi di Navigazione attualmente in uso, l'Americano GPS ed il Russo Glonass.
Negli scorsi anni sono stati costruiti e lanciati in orbita alcuni satelliti per testare le strumentazioni e le tecnologie necessarie al programma, si tratta dei satelliti Giove-A nel 2005 e Giove-B nel 2008,mentre è in costruzione anche il satellite Giove-A2.

  © 2006-2019 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.