Problemi nel nuovo satellite GPS 2R-20

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Martedì un annuncio dell’Air Force ha comunicato che il satellite GPS 2R-20, del costo di 25 milioni di $, lanciato lo scorso [url=http://www.forumastronautico.it/index.php?topic=10276.0] 2 marzo da Cape Canaveral [/url], per mezzo di un vettore Delta II, soffre d’insolite distorsioni del segnale; tale problema rischia di rendere non operativo il satellite per i prossimi sei mesi.

I primi problemi con la ricezione dei segnali sono stati rilevati già poche settimane dopo la messa in orbita, durante l'attività di checkout, il 9 aprile, poi tali problemi sono divenuti non più controllabili.

I satelliti GPS trasmettono i segnali in due bande L.

Il satellite sarebbe dovuto divenire operativo entro Maggio u.s., ma il malfunzionamento ha fatto slittare tale data.

Il team costituito alla risoluzione del problema ha collegato le parti che ricevono il basso segnale con l’interfaccia L5 che non è interessata al problema, tale interfaccia invia il segnale in una nuova frequenza in fase di sperimentazione.
La nuova frequenza è stata attivata il 10 aprile e l'inizio del test è stato corretto.

L’uso di questo nuovo segnale ha bisogno di essere testato affinché si dimostri che non interferisca con altre frequenze di navigazione aeree, cioè che il segnale per uso militare non si sovrapponga a bande in uso nella navigazione aerea civile. 

L’Ufficio Internazionale delle Telecomunicazioni ha imposto in ogni caso nel mese d’Agosto p.v. la deadline per l’approvazione di questa nuova banda.

Sempre il mese d’Agosto dovrebbe vedere il lancio dell’ultimo membro dei nuovi satelliti GPS da parte dell’Air Force, i comandi militari sono comunque fiduciosi che il prossimo satellite non soffrirà dei problemi attualmente riscontrati.

Nei primi mesi del 2010 sarà la volta della versione 2F ad essere posta in orbita.

Nell'immagine (fonte Lockheed Martin) il satellite