ISS Daily Report – Lunedì 11 Maggio 2009

ISS Daily Report  Lunedì 11 Maggio 2009

Questa mattina alle 5:35 am EDT the International Space Station (o meglio il modulo FGB Zarya) ha completato 60000 orbite, coprendo una distanza di 2,52 miliardi di chilometri in circa 3825 giorni. Si ricorda che il modulo Zarya dal peso di circa 19,3 Ton è stato lanciato il 20 Nov 1998 da Baikonur… ed è stato il primo elemento in assoluto della Stazione ISS.

STS-125 è stato lanciato come da programma per la quinta missione di servizio, al telescopio spaziale Hubble (HST) che era stato messo in orbita dal Discovery nel lontano 1990. Hubble Space Telescope, ha consentito l’accesso a più di 4000 astronomi, a stelle che altrimenti non sarebbero state visibili da sotto il manto atmosferico terrestre. Buon viaggio, Atlantis.

Gennady Padalka ha eseguito la periodica manutenzione al dispositivo russo BMP (Harmful Impurities Removal System = sistema per la rimozione delle impurità)  iniziando il “bake-out” (riscaldamento) e del relativo ciclo a vuoto, sul letto assorbente (n°2) del sistema di filtraggio rigenerabile dual-channel. Le impurità intrappolate nel letto/filtro verrano così eliminate (servono circa 12 ore per ogni “cartuccia” filtro).

In preparazione del docking della progress M-02M/33P Gennady e Mike hanno completato l’esercitazione di un’ora adoperandosi sul sistema TORU (Sistema di Controllo da teleoperatore) che può fornire la modalità manuale in caso di emergenza durante l’uso del dispositivo KURS (il sistema per il rendezvous automatico).

Barratt ha eseguito l’aggiornamento del software dell’analizzatore portatile TOCA , svolto via USB sul laptop SSC-10 (Station Support Computer). L’aggiornamento riguarda principalmente il limite  inferiore di errore del sensore, più altri miglioramenti nella gestione dello strumento.

Nel modulo Destiny, Koichi Wakata ha lavorato sul file server di OpsLAN (Operations Local Area Network), rimpiazzando sul laptop l’Hard Disk, con uno nuovo da 60 Gb.

In preparazione del prossimo volo STS-127 Endeavour, l’agenzia JAXA da remoto ha eseguito un aggiornamento software del JEM Control Processor, senza nessuna necessità di supporto da parte dell’equipaggio.

Alle 7:02 am, Koichi ha eseguito un collegamento radioamatoriale con gli studenti della scuola elementare di Saitama, Giappone.

Alle 1:30 pm, Gennady ha invece “ingaggiato” un evento PAO TV venendo intervistato da Ekaterina Beloglazova, editore della rivista Rossiysky Kosmos Magazine. Le domande in questo caso si sono discostate un poco dai temi generali degli studenti. Qualche esempio:
* Che cosa è cambiato alla Stazione Spaziale Internazionale dopo la tua ultima missione? Potrebbe descriverci i nuovi moduli?
* Che progressi sono stati compiuti da un punto di vista dei programmi scientifici?
*  Avete esperimenti che richiedono una partecipazione più attiva da parte dell’uomo, piuttosto che la semplice attivazione/disattivazione di hardware pre-impostato?
* Quale campo sperimentale le piace di più?

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.