Effettuato test di accensione motori per H2B

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Giovedì 2 Aprile a Tanegashima in Giappone ha avuto luogo il primo test di accensione dei due motori del primo stadio del futuro lanciatore H2B.
Il test è avvenuto con lo stadio in questine montato sullo Yoshinobu Launch Complex ,Pad 2 del Poligono Giapponese.
Il razzo era stato trasportato con l'apposita piattaforma mobile Martedì scorso, esso era formato dal primo e secondo stadio, da quattro boosters laterali e da un fairing superiore.
Il test era già in programma il 27 Marzo, ma fu rimandato per motivi tecnici legati al non funzionamento del sistema di raffreddamento ad acqua del complesso.
Un ulteriore tentativo programmato per Mercoledì era stato poi rinviato di 24 ore.
I due motori LE-7A sono stati accesi con successo per 10 secondi.
Ora si stanno esaminando i dati raccolti, la JAXA li considera già molto positivi.
Un secondo test è programmato per il 16 o 17 Aprile, con una accensione molto più lunga.
Il Pad di lancio usato per il test era stato costruito originariamente per il lanciatore H2A, ora esso è stato trasformato per il suo successore.
L' H2B verrà utilizzato per la proma volta nel corso dell'anno per immettere in orbita il rifornitore automatico HTV-1 in una missione verso la ISS.

  © 2006-2020 Associazione ISAA - Alcuni diritti sono riservati.

Fausto dell'Orto

Fausto dell'Orto, articolista storico di AstronautiNEWS e gia' attivo su ForumAstronautico.it, ha collaborato con questo blog dalla sua fondazione fino al luglio 2011.