ASI e Aeronautica Militare insieme verso lo spazio – Workshop Roma

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Si è svolto presso la Casa dell'Aviatore di Roma, il convegno dedicato alla sperimentazione sulla Stazione Spaziale Internazionale in vista delle prossime missioni di astronauti italiani. L'Agenzia Spaziale Italiana e l'Aeronautica Militare, nell’ambito degli accordi bilaterali ASI-NASA che prevedono l’assegnazione ad un astronauta italiano di una opportunità di volo di breve durata a bordo dello Shuttle e di due opportunità di volo di lunga durata con permanenza di sei mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e in attuazione dell’ Accordo Esecutivo per la Collaborazione nell'Attività di Volo Umano Spaziale, hanno infatti presentato  e proposto alla comunità scientifica e tecnologica nazionale le possibilità di utilizzo di cui l’Italia gode per attività di ricerca in ambiente di microgravità, a bordo del laboratorio orbitante unico al mondo quale è la Stazione Spaziale Internazionale. ASI ed AM hanno così inteso avviare un processo comune, e aperto alle comunità nazionali di riferimento, di definizione del programma sperimentale che verrà associato alle missioni dell’astronauta europeo Roberto Vittori.

Il convegno è stato aperto dal Commissario dell'ASI, Ing. Enrico Saggese e dal Generale B.A. Gabriele Salvestroni, cui sono seguiti gli interventi di ingegneri dell’AM che hanno illustrato il funzionamento e le opportunità di esplorazione spaziale legate alla più grande stazione orbitante mai realizzata. I lavori sono proseguiti con l’ausilio degli intervenuti ASI, responsabili dei comparti applicativi di medicina e biotecnologie, comunicazione e formazione dell’Agenzia Spaziale Italiana, i quali hanno esposto i punti chiave legati alle prossime missioni: possibilità di studio di patologie osteoporotiche riscontrate in soggetti sottoposti a condizioni di microgravità, quali gli astronauti a bordo della ISS, e strumenti di comunicazione e formazione volti ad avvicinare i dilettanti all’affascinante mondo del cosmo, tramite letture mirate e videogiochi a tema.

Nel corso del workshop è stata presentata e lanciata una Call for ideas con cui si invitano tutti i soggetti interessati a proporre sperimentazioni innovative di utilizzo delle risorse della Stazione Spaziale, per opportunità relative in particolare, ma non esclusivamente, al campo delle Scienze della Vita, delle Scienze Fisiche e delle tecnologie innovative.

Le presentazioni del workshop:
[url=http://www.asi.it/files/Presentazione%20VUS1rev.ppt]Lo scenario internazionale e istituzionale (Delfina Bertolotto)[/url]
[url=http://www.asi.it/files/9%20aprile%202009%20-%20facilities%20ASI%20rev2.ppt]Le facilities messe a disposizione da ASI (Gabriele Mascetti)[/url]

Alberto Zampieron

Appassionato di spazio da sempre e laureato in ingegneria aerospaziale al Politecnico di Torino, è stato socio fondatore di ISAA. Collabora con Astronautinews sin dalla fondazione e attualmente coordina le attività fra gli articolisti.