Aggiornamenti da Marte

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

-[b]Spirit Sol 1852-1858[/b]

Spirit sta compiendo ottimi progressi attorno alla zona denominata “Casa Base” verso Ovest.
Dopo aver superato una zona difficoltosa per numerose rocce il 21 Marzo (Sol 1854) Spirit ha compiuto 13.8 metri; il 23 Marzo (Sol 1856) la sonda ha registrato un nuovo record di percorrenza, considerando che si muove con sole 5 ruote, muovendosi per 25,82 metri, battendo il vecchio record di circa un metro.
Il 26 Marzo (Sol 1859) è stato aggiornato un software a bordo del Rover, denominato R9.3
In questi giorni il sole fornisce energia elettrica pari a 233 watt-ora.
L’opacità atmosferica (tau) rimane elevata a 1,15.
La polvere sui pannelli solari ha un fattore 0,309, questo fattore indica che il 30,9% della luce del sole penetra lo strato di polvere accumulatasi sulle superfici dei pannelli.
Il Rover è in complessiva buona salute, nonostante i fastidi dovuti alla povere sia nel cielo sia sui pannelli.
Il totale dei metri percorsi dalla Sonda è di 7665,02 metri.

-[b]Opportunity Sol 1831-1837[/b]
Opportunity rimane posto alle prossimità uno sperone di roccia, effettuando un contatto "in situ" periodo di studio col braccio robotico (IDD).
Il 20 Marzo (Sol 1832), è stata eseguita la prima parte di un’abrasione di roccia collo strumento (RAT). Si è ricorsi ad un nuovo modo di lavorare per sopperire al problema in precedenza insorto allo strumento. Il 21 Marzo (Sol 1833) la procedura di spazzolamento ed abrasione della roccia è correttamente eseguito e l’Imager Microscope (MI) ha rilavato le immagini dell’avvenuto processo.
Lo Spettrometro Mössbauer (MB) è stato applicato sull’area rocciosa abrasa.
Il 24 Marzo (Sol 1836) l’Alfa Spettrometro a RaggiX (APXS) ha compiuto le ricerche sulla roccia per determinarne la composizione elementare.
Al 25 Marzo (Sol 1837) la produzione d’energia solare del Rover è di 336 watt-ora. L’opacità atmosferica (tau) rimane elevata a 1,145.
Il fattore di copertura di polvere sui pannelli solari è 0,497, il che significa che 49,7% della luce solare che colpisce i pannelli penetra lo strato di polvere accumulata.
Opportunity è, anche lui, in buona salute.
Il percorso totale è fermo a 15.051,44 metri.