STS-119 – FD9 : Ancora problemi nell’ultima EVA

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Gli astronauti Richard Arnold e Joseph Acaba hanno portato a termine l'ultima attività extraveicolare prevista per la missione STS-119. Il lavoro esterno era costellato da diverse operazioni ripianificate, inclusa la soluzione dei problemi di montaggio dell' Unpressurized Cargo Carrier Attach System (UCCAS).
Riguardo allo Shuttle Discovery, non sono per il momento segnalati particolari problemi, anche se gli ingegneri di Huston stanno monitorando con attenzione l'ammontare di propellente che l'Orbiter sta utilizzando durante la fase di volo congiunto.

A causa della riduzione del numero di EVA programmate per STS-119 che è passato da 4 a 3, per permettere l'undocking prima dell'arrivo della Sojuz, le attività inizialmente previste per le attività extraveicolari erano state riprogrammate.

I lavori previsti per l'EVA-3 hanno incluso lo spostamento del carrello CETA (Crew and Equipment Transfer Assembly). Inizialmente entrambi i carrelli erano collocati a dritta, sul Mobile Transporter, ed uno quindi è stato spostato sul lato opposto, in vista delle attività di STS-127.
Di seguito gli spacewalkers hanno ispezionato e lubrificato le ganasce del braccio robotico della Stazione ed hanno lavorato sul sistema di controllo termico ad ammoniaca del laboratorio Destiny.

Purtroppo i due astronauti non sono riusciti a terminare l'installazione dell'UCCAS interrotta nell'EVA precedente.Quindi Acaba e Arnold hanno fissato il carrier provvisoriamente con dei nastri di tenuta. L'installazione di un secondo “cargo attachment system” che impiega un sistema di aggancio simile è stato rinviato ad un'altra missione.
I due spacewalkers, inoltre, non sono riusciti a riconfigurare un pannello elettrico sul traliccio Z1.

L'EVA-3 è durata 6 ore e 27 minuti ed è stata la 123esima EVA dedicata all'assemblaggio/manutenzione dell'ISS per un totale di circa 775 ore. E' stata inoltre la terza ed ultima uscita per la missione STS-119 per un totale di circa 19 ore e 4 minuti e la seconda per Arnold e Acaba.

Riguardo al sistema di riciclo dell'acqua, che include il sistema di lavorazione delle urine, gli astronauti hanno svolto un test umido, la scorsa note, e non sono stati riportati problemi.

  Questo articolo è © 2006-2021 dell'Associazione ISAA - Alcuni diritti riservati.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)