Probabile presenza di acqua salata liquida su Marte (Phoenix)

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

La possibile presenza [url=http://www.umich.edu/news/Releases/2009/Mar09/mars/MarsWater.jpg]d'acqua salata allo stato liquido [/url] sarebbe stata rilevata su una delle gambe del lander marziano Phoenix.
L'analisi delle immagini trasmesse dalla sonda hanno convinto ricercatori dell'università del Michigan a fornire questa notizia. Sarebbe la prima volta che acqua allo stato liquido viene documentata al di fuori della Terra.

Formazioni simili a gocce presenti su una gamba di Phoenix sono state viste prima divenire di colore scuro, e poi fondersi fra loro. Analizzate le immagini anche con sistemi d'elaborazione specifici, queste documenterebbero la prova che le gocce sono costituite d'acqua liquida.

Anche il professor Nilton Renno, del Dipartimento di Scienza oceaniche, atmosferiche e spaziali del Max Planck Institute, sostiene che questa è la prova che si tratti di acqua liquida.

Aver dimostrato la presenza d'acqua in un punto del pianeta rosso apre la via all'ipotesi che acqua liquida riesca a formarsi in varie aree di Marte.
Naturalmente questa scoperta sarà sicuramente presa come spunto per tutti coloro che, amando la speculazione, parleranno della possibilità della vita su Marte conoscendo lo stretto legame fra acqua e possibilità di vita.

I risultati saranno presentati  il 23 marzo alla Lunar and Planetary Science Conference di Houston.