Obama adotta il piano di Bush

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Il budget NASA per l'anno fiscale 2010, che verra' presentato dalla nuova Amministrazione USA proprio oggi, aggiunge 700 milioni di $ alla somma prevista nell'ultimo documento emesso dallo staff del presidente Bush, e conferma in toto l'obiettivo di ritornare sulla luna entro il 2020.

Il bilancio della NASA salirebbe cosi' a 18.7 miliardi di $, e senza contare il miliardo incluso nel pacchetto di stimolo all'economia da 787 miliardi di $ di cui avevamo gia' dato conto.
Quest'ultima somma di un miliardo e' stata cosi' suddivisa:

– 400 milioni al programma lunare
– 400 milioni per missioni di indagine delle variazioni climatiche e sviluppo di potenza di calcolo per i modelli climatici
– 150 milioni in investimenti aereonautici (incluso NextGen)
– 50 milioni per riparare i danni causati dall'uragano nel 2008

Il presidente Obama, oltre alla luna, intende proseguire con le missioni di esplorazione robotica verso Marte ed altre destinazioni nel sistema solare, cosi' come intende terminare la realizzazione del nuovo telescopio spaziale.

Dunque, tra le priorita' dell'ente spaziale americano si inserisce un ruolo di maggior peso nello studio del clima ed un forte sviluppo dell'iniziativa NextGen, ovvero la creazione di un network di satelliti per il controllo del traffico aereo.

Paolo Actis

Paolo collabora con AstronautiNEWS fin dal maggio 2008.