La Russia bloccherà il turismo spaziale dopo il 2009.

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

Con l'espandersi del numero di membri degli equipaggi dell'ISS da tre a sei astronauti, fatto che si compirà entro la fine del 2009, l'Agenzia Spaziale Russa ha dichiarato per mezzo del suo Direttore Anatoly Perminov che dopo il 2009 non ci saranno più voli commerciali russi verso la Stazione Spaziale Internazionale.
Perminov ha spiegato inoltre, che gli ultimi due voli commerciali saranno quello di Charles Simoniy (al suo secondo viaggio verso l'ISS), il prossimo mese di Marzo, e quello di un cosmonauta kazako, il prossimo autunno. A tal proposito, recentemente la Kazakh National Space Agency ha dichiarato che un cosmonauta kazako volerà verso l'ISS il prossimo mese di Ottobre.

Perminov ha anche sottolineato il fatto che la Russia, a dispetto della crisi finanziaria globale in atto, non intende cancellare alcun lancio di quelli programmati per il 2009.

In precedenza, la società Space Adventures, che gestisce le prenotazioni e l'organizzazione dei voli turistici sulle Soyuz, aveva richiesto alla Roscosmos il noleggio di un intero volo spaziale per i propri clienti, e tale volo sarebbe stato comunque gestito dall'Agenzia Spaziale russa.
Alla luce della sopra riportata dichiarazione di Perminov, la possibilità che la Space Adventures possa noleggiare una Soyuz tutta per sé è in forte dubbio.

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)