ISS Daily Report – Lunedì 12 Gennaio 2009

ISS Daily Report – Lunedi: 12 Gennaio 2009

I sistemi ISS sono nominali e operativi, ad eccezione delle note riporate più sotto.

Prima di colazione, FINCKE ha iniziato la Parte-1 del periodico protocollo di misurazione acustica, utilizzando dei rilevatori distribuiti a tutto l'equipaggio. Ogni singolo membro dell'equipaggio dovrà tenerlo indossato per 24 ore (con un microfono sul collare della maglietta/shirt). L'ultima volta il test, era stato eseguito lo scorso 3-4 Novembre.

LONCHAKOV,ha familiarizzato, con l'aiuto dei specialisti a Terra, del nuovo payload preparato da studenti russi. Si tratta di una suite di 3 dimostrazioni, a scopo educational, di fisica in microgravità.

Mike FINCHE ha eseguito lo “Exp-18 week 12” con il prelievo di campioni di acqua potabile per analisi chimiche e microbiologiche, quest'ultimo, dopo il riscaldamento preliminare dell'acqua (tre cicli riscaldamento).

Continuando la periodica manutenzione preventiva dei sistemi di vewntilazione del RS (Russian Segment) LONCHAKOV ha utilizzato un aspirapolvere e uno spazzolino morbido per pulire le ventole degli schermi 1, 2, e 3 dei tre SOTR.

MAGNUS ha eseguito il periodico impiego dei 4 FMK passivi (Formaldehyde Monitoring Kit) che per due giorni serviranno a intrappolare qualsiasi traccia di formaldeide presenti nell'aria. Sandra ha inoltre riconfigurato il HRF PC1 (Human Research Facility/Portable Computer 1) per l'uso dell'alimentazione da SUP (Standard Utility Panel) .

In KIBO JPM (JEM Pressurized Module), MAGNUS ha eseguito la ricerca guasti per ELT-3 (Experiment Laptop Terminal 3). Il problema potrebbe essere lo stesso ELT oppure il cavo tra l'ELT e il Saibo Rack. Sandra ha inoltre ripulito il ventilatore del Nodo-1.

IWIS Thruster Test:  alle 12:48PM-01:10PM EST (Eastern Standard Time) è stato eseguito, un test IWIS per la misura delle dinamiche strutturali di ISS. Allo scopo, è stata eseguita l'accensione dei thrusters russi. JPM&LAB sono stati chiusi durante l'accensione.
IWIS (Internal Wireless Instrumentation System), sistema che monitora l'integrità strutturale della stazione ISS. Questa interessante strumentazione permette, tra l'altro, l'analisi e quindi la comprensione del comportamento strutturale a fronte dei re-boost oppure o delle sequenze di accensione dei trhusters da parte del RCS (Reaction Control System), quando ad esempio lo Shuttle è agganciato alla stazione.  Questi dati, sincronizzati, cambiano e cambieranno a seconda delle future evoluzioni strutturali della ISS. Lo IWIS wireless, minimizza il tempo necessario alla posa e cablatura dei cavi/collegamenti. Inoltre, alcuni tipi di accensioni dei thrusters devono essere eseguite in sicurezza, con i portelloni di tenuta (airlocks) dei moduli chiusi. In questi casi la trasmissione dati IWIS, è fondamentale.

Aggiornamento, RS EVA-22: la prossima Orlan-EVA russa, originariamente proposta a cavallo di Gennaio/Febbraio non sarà pronta prima di Marzo.

Marino Favorido

Marino ha collaborato con AstronautiNEWS fino al settembre 2011.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.