Un nuovo centro di ricerca dell’ESA nel Regno Unito

Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA
Il logo di AstronautiNEWS. credit: Riccardo Rossi/ISAA

A corollario del Consiglio Ministeriale dell'ESA che si sta tenendo in questi giorni presso L'Aia, è stato fatto un fondamentale passo verso la creazione di un nuovo centro di ricerca dell'European Space Agency in Inghilterra, grazie ad un accordo siglato dal Direttore Generale dell'ESA Jean-Jacques Dordain e dal Ministro della Scienza e dell'Innovazione inglese Lord Drayson.

L'accordo prevede l'installazione di un centro di ricerca dell'ESA presso l'Harwell Science and Innovation Campus in Oxfordshire.
Le possibili aree di interesse del nascente centro di ricerca sono già  state identificate, e spaziano dagli studi sui cambiamenti climatici tramite modelli e dati provenienti dallo spazio, l'integrazione e l'applicazione di nuove tecnologie per la futura esplorazione planetaria, inclusi gli studi sulla robotica e sulle fonti energetiche innovative.

La scienza e l'industria inglesi hanno già avuto un ruolo importante nei successi delle missioni europee, e questa mossa porterà ad un rafforzamento del ruolo inglese in seno all'ESA.

Infatti, le industrie inglesi saranno coinvolte nello sviluppo di ExoMars, ovvero il progetto per lo sviluppo di una sonda robotica che andrà  a ricercare la vita su Marte.

Immagine (C) ESA:

Luca Frigerio

Impiegato nel campo delle materie plastiche e da sempre appassionato di spazio. E' iscritto a forumastronautico.it dal Novembre 2005 e da diversi anni sfoga parte della sua passione scrivendo per astronautinews.it. E' consigliere dell'Associazione Italiana per l'Astronautica e lo Spazio (ISAA)